AS Roma, si avvicina il passaggio di testimone: Pallotta vicino all’addio

L’attuale patron giallorosso sta valutando l’offerta del gruppo Friedkin. L’affare potrebbe concludersi già prima della fine dell’anno, in tempo per la finestra di mercato di gennaio

Il gruppo Friedkin vuole la Roma. Il principale esportatore di Toyota negli Stati Uniti vuole concludere l'affare prima della fine del 2019.

Una proposta da valutare

L’offerta iniziale, di 750 milioni, è stata migliorata. La fase di stallo potrebbe subire un’improvvisa accelerazione perché James Pallotta è chiamato ora a valutare la nuova proposta, che si avvicina ai 780 milioni di euro. Questo è quanto è disposto ad offrire il miliardario americano, per rilevare la società dall'attuale patron giallorosso.

Il futuro assetto societario

L’eventuale passaggio di testimone dovrebbe concludersi senza strappi. Ryan Friedkin, figlio del magnate americano, diverrebbe il nuovo presidente. Ma James Pallotta resterebbe comunque in società, seppure con una quota di minoranza. Non è quindi escluso che l'avvicendamento, a queste condizioni, possa essere comunicato prima del brindisi di fine anno.

La finestra di mercato

I tifosi giallorossi già sperano che, l'eventuale passaggio di proprietà, porti in dote qualche regalo a gennaio. Soprattutto nella prospettiva di trovare un sostituto a Kalinic, nei panni di "vice Dzeko". Difficile però che, con l’arrivo del gruppo Friedkin negli assetti societari, possano spalancarsi le porte del mercato. Non è detto però che l’avvicendamento non porti comunque una dote. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro di De Rossi

A Trigoria si guarda con interesse cosa sta accedendo all’ombra della Bombonera. L’arrivo di Riquelme nella dirigenza del Boca potrebbe avere ripercussioni sul destino di Daniele De Rossi. Se le condizioni fisiche non gli consentiranno di proseguire l'esperienza in Argentina, per De Rossi potrebbero aprirsi le porte nello staff romanista. Una possibilità che, la scorsa estate, “Capitan Futuro” non aveva voluto considerare. Ma che ora, dopo una stagione travagliata a Buenos Aires, non è più così peregrina. Il primo “acquisto” del futuro patron giallorosso, potrebbe essere proprio lui. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento