Sport

Basket, la Virtus prova la magia: contatto per Bargnani

L'ala dei Toronto Raptors, nella Capitale in questi giorni, potrebbe fermarsi all'ombra del Colosseo almeno fino a novembre. E' questa la speranza della Virtus Roma che spera nel miracolo

Il basket italiano si tinge sempre di più di Nba. Dopo il ritorno a Milano di Danilo Gallinari e l'arrivo, quasi certo, di Kobe Bryant a Bologna anche Roma spera di avere la sua stella. Secondo diverse indiscrezioni, infatti, la Virtus Roma avrebbe tentato un primo approccio per portare nella Capitale Andrea Bargnani. La trattativa non è facile ma la voglia di tornare a Roma per il Mago c'è, visto che i primi passi cestistici di Bargnani sono stati mossi proprio nella Stella Azzurra, vivaio principe e fucina di talenti.

IL COACH - “Bargnani alla Virtus Roma? Magari. Credo però che tra ssicurazione e contratto sia un esborso troppo grande per noi. Se poi la società e qualche sponsor ci facesse un regalino, ben venga. Un contatto c’è stato, Andrea è legato a Roma ma l’operazione è complessa. A livello tecnico un’operazione del genere significherebbe molto, avere a disposizione solo per qualche mese un giocare così sarebbe una cosa gradita e farebbe bene alla squadra e all’ambiente. E’ bello vedere l’attesa per l’arrivo in Italia di un campione come Kobe Bryant, il basket è vivo e attira ancora molto”. Sono le parole di Lino Lardo coach della Virtus Roma ai microfoni di Radio Manà Manà Sport 24.

LA DIRIGENZA - "In questo momento Andrea ha un contratto talmente alto che solo per coprire l'aspetto assicurativo sarebbe un costo esagerato. Alla stessa cifra si potrebbero comprare tre giocatori. Certo, se all'esordio ci fossero Kobe Bryant e Bargnani, potremmo pensare ad un Palalottomatica esaurito. Il nostro movimento potrebbe riacquisire immagine", ha dichiato invece il gm Antonello Riva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, la Virtus prova la magia: contatto per Bargnani

RomaToday è in caricamento