rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Altro

Niente rimonta, SIS Roma eliminata dall'Orizzonte Catania

La SIS Roma dice addio ai playoff scudetto di pallanuoto femminile A1. Le romane vengono eliminate nello spareggio dall'Orizzonte Catania che in finale affronterà il Plebiscito Padova

La SIS Roma esce sconfitta per undici a nove dalla piscina “Scuderi” di Catania e la sua corsa verso il titolo italiano di pallanuoto femminile si ferma in semifinale. Alla finalissima al meglio delle cinque gare va l’Orizzonte Catania (campione in carica) contro il Plebiscito Padova.

La partita

Lo spareggio dello Scuderi (vittoria siciliana in gara 1 e delle romane in gara 2) è deciso dagli episodi. La formazione capitolina si trova ad inseguire già nel primo parziale con Viacava che permette alle siciliane di chiuderlo sull'uno a zero. Il secondo tempo vede la formazione di Capanna costretta ancora ad inseguire ma nel finale del secondo parziale e il terzo tempo arriva la reazione della SIS con Avegno, Giustini e Ranalli che riaprono la gara. All'inizio del quarto e ultimo tempo però l'accellerazione del Catania mette in difficoltà la SIS che riscivola a -4 (10-6). Nel finale con orgoglio la formazione romana prova la grande rimonta ma il finale premia le siciliana per 11 a 9.

Le parole di Capanna

Dispiaciuto mister Capanna coach della SIS che però fa i complimenti alla formazione siciliana: "Era un'ipotetica finale. Alla fine hanno vinto le siciliane, con merito. Noi abbiamo avuto il merito di riaprire una partita che all’inizio del terzo tempo eravamo sotto di quattro reti. La reazione ha dimostrato quanto vale questa squadra, nel giro di due minuti e mezzo ci siamo portati a meno uno e sfiorato il pari. Abbiamo avuto la nostra occasione per cambiare l’esito del match, ma qualcosa non è andata per il verso giusto. La tensione era altissima da entrambe le parti, ma ho visto errori troppo gravi per questo livello tecnico. E’ mancato qualcosa, ritengo che potremo colmare l’attuale gap, ma abbiamo bisogno di tempo. Mi dispiace per le ragazze, il Presidente e per i tifosi, la SIS riparte da qui, da una semifinale scudetto ed è davvero vicina alla meta, quella di regalare lo scudetto a Roma. Ci proveremo ancora, di sicuro non molleremo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente rimonta, SIS Roma eliminata dall'Orizzonte Catania

RomaToday è in caricamento