rotate-mobile
Sport

Calciomercato, ds Sion: "Domani Petkovic avrà un incontro con la Lazio"

Il direttore sportivo del club svizzero a Radio Manà Manà Sport non si nasconde: "Domani Petkovic avrà un incontro con la Lazio, se dovesse trovare un accordo noi non ci opporremo. Non ci sono stati contatti diretti con la Lazio"

Marco Degennaro, direttore sportivo del Sion, ai microfoni di Radio Manà Manà Sport non si nasconde: "Abbiamo firmato un contratto di 15 giorni più una stagione con Vladimir Petkovic, ma è pur vero che quando la Lazio chiama è difficile trattenere chiunque. Oggi, io e il presidente, abbiamo incontrato il mister. Domani Petkovic avrà un incontro con la Lazio, se dovesse trovare un accordo noi non ci opporremo. A me farebbe molto piacere vedere Petkovic in un grande club come la Lazio, gli auguro un gran bene"

Degennaro rivela qualche aneddoto: "Da quello che abbiamo appreso leggendo giornali e siti internet, abbiamo visto che la notizia è stata presa con un tam tam molto forte. La Lazio direttamente non ci ha contattato ma va bene così, quando un grande club chiama non ci mettiamo di traverso, anche perché è giusto per la carriera del giocatore o dell’allenatore di turno. Petkovic è arrivato da noi da soli 15 giorni e non ci sono problemi. Non è stato tradotto nulla su carta, ci sono solo strette di mano tra il presidente e l’allenatore".

"Ho lavorato con Petkovic per tre anni al Bellinzona, - prosegue Degennaro - negli ultimi 15 giorni lo abbiamo richiamato al Sion perché stavamo vivendo un momento tribolato e Vladimir ci ha salvati nel vero senso della parola. La notizia è uscita in un momento particolare della stagione". Degennaro entra poi nel particolare spiegando le caratteristiche di Petkovic: "E' un allenatore con un grande carisma, è capace e ha molto personalità. Tatticamente è molto preparato, meticoloso e studia molto per cercare di vincere le partite. E’ un ottimo motivatore, sa toccare le corde giuste dei giocatori. Ha tutte le caratteristiche per fare bene. Predilige il calcio offensivo, utilizza sempre il 3-4-3 con queste ali molto propositive. Lulic, per esempio, è un prodotto proprio di Petkovic. Con noi, in poco tempo, si è adattato in un 4-2-3-1 producendo un bel calcio".

Il ds del Sion parla poi del carattere di Petkovic: "E' un uomo che non guarda in faccia a nessuno, giudica molto il lavoro della settimana senza guardare il nome che c’è scritto sulla maglia. Cura molto i particolari e le necessità del singolo calciatore. E’ molto diretto, chiaro, non usa giri di parole e i giocatori spesso e volentieri si allineano al suo modo di giocare. Perché a 50 anni non ha mai avuto la grande opportunità? Dal 2006 ha iniziato a lavorare in modo professionistico, in club che militavano in Serie A. In Svizzera con lo Young Boys ha fatto bene anche nelle coppe europee. Il grande pubblico lo ha iniziato a conoscere 2-3 anni fa. Prima, al Bellinzona, c’era poca cassa di risonanza". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato, ds Sion: "Domani Petkovic avrà un incontro con la Lazio"

RomaToday è in caricamento