Albalonga calcio, altro successo a Pomezia

Carruolo: “Una vittoria pesante”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Albano Laziale (Rm) – L’Albalonga coglie il secondo successo consecutivo dopo quello casalingo contro il Flaminia del turno precedente. Ieri i ragazzi di mister Mauro Venturi hanno violato di misura (1-0) il campo del Pomezia grazie ad una rete di Cardillo a fine primo tempo. Un successo che il giovane esterno difensivo classe 2001 Marco Carruolo commenta così: “E’ stata una vittoria pesante su un campo non facile. Si vedeva che loro ci tenessero molto a far bene anche per migliorare una classifica problematica, ma noi siamo stati bravi e concentrati per tutta la partita. L’episodio del cartellino rosso ad un giocatore avversario alla mezz’ora ci ha agevolato, ma anche prima di quel momento il Pomezia non aveva creato grandi pericoli. Prima e dopo la marcatura di Cardillo, invece, abbiamo avuto altre occasioni per chiuderla e forse il non esserci riusciti è stata l’unica macchia”. L’Albalonga ha collezionato il suo ottavo “clean sheet” stagionale, mantenendo ancora una volta imbattuta la sua porta: “Siamo felici di questo dato e di avere la seconda miglior difesa del girone. Il merito va a tutta la squadra che si sacrifica nella fase difensiva”. Al di là di una prima fase di stagione “di adattamento” alla serie D, il giovane esterno difensivo ex Cavese si sta ben disimpegnando nel suo primo anno in categoria: “Sono contento della fiducia che mi sta dando mister Venturi e dello spazio che sto avendo. I grandi del gruppo aiutano me e tutti gli altri giovani della rosa e questo ci agevola quando scendiamo in campo”. Nel prossimo turno l’Albalonga ospiterà l’Aglianese che in questo momento si trova a centro classifica: “All’andata ero fuori per un problema fisico, ma ho saputo che è stata una partita tirata come dimostra lo 0-0 finale. Anche domenica ci sarà da soffrire per ottenere altri tre punti, poi si sa che nel girone di ritorno inizia quasi sempre un nuovo campionato”. Il giovane difensore non si sbilancia sugli obiettivi stagionali della squadra: “E’ vero che adesso siamo più vicini al Monterosi (cinque punti, ndr) che alla sesta in classifica (sette lunghezze di vantaggio, ndr), ma dobbiamo continuare a pensare partita dopo partita, poi alla fine tireremo le somme e vedremo dove saremo arrivati”.

Torna su
RomaToday è in caricamento