rotate-mobile
Sport

Virtus Roma ha piu' 'energia', Brindisi battuta in rimonta

Sul neutro di Bologna Acea si affida a Ignerski e vince 67-59

Va all'Acea Roma il 'derby dell'energia' con l'Enel Brindisi, battuta 67-59. In un'Unipol Arena di Bologna semi deserta (a causa della squalifica del PalaTiziano per le intemperanze del pubblico romano in occasione di gara 5 della scorsa finale scudetto) la squadra di Dalmonte, soprattutto grazie a un buon secondo tempo, allontana i dubbi emersi in Eurocup con il Bmc Gravelines Dunkerque e trova la seconda vittoria consecutiva in campionato, dopo quella con Montegranaro, trascinata da un ottimo Ignerski (17 punti). 

I brindisini, invece, non riescono a bissare il successo dell'esordio contro Milano, nonostante la prestazione di James (15). E' proprio Brindisi a provare a fare la partita e, con Lewis e Todic, si porta sul 2-8. La Virtus, invece, accorcia con capitan Goss e, con Eziukwu, va sul -1 (13-14) su cui si chiude la prima frazione. Rimonta che si completa dopo un minuto di gioco del secondo quarto, quando D'Ercole da tre fa il 16-16. L'Enel, pero', rimette la testa avanti e con Campbell e una schiacciata di Aminu, in campo al posto dell'indisponibile Zerini, torna a +4 (16-20). 

Ma gli ospiti lasciano troppo spazio ai tiratori virtussini e la mano calda di Ignerski da' alla formazione capitolina il suo primo vantaggio (22-20). I pugliesi, grazie anche a una grande difesa, riprendono comunque il comando del match e arrivano alla pausa lunga sul 25-31. Roma pero' rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso e in poco piu' di un minuto trova il 33-33 che costringe Bucchi a sprecare un timeout.

Non basta: Goss allunga il break (7-0) che permette all'Acea di realizzare il 35-33. Aminu impatta con una schiacciata ma rimedia un tecnico e ancora Goss, dalla lunetta, fa il 37-37. Roma quindi allunga e dopo aver chiuso il periodo avanti (48-44) tocca anche il massimo vantaggio (+8, 58-50), con Ignerski. Poi le basta solo amministrare

Acea Roma batte Enel Brindisi 67-59 (13-14, 12-17, 23-13). 
Roma: Goss 9, Righetti 3, D'Ercole 9, Taylor 11, Eziukwu 8, Hosley 10, Baron, Ignerski 17, Moraschini, Mbakwe. N.e.: Reali, Tonolli. All.: Dalmonte. 
Brindisi: Aminu 11, James 15, Todic 4, Bulleri 2, Formenti, Dyson 10, Lewis 3, Snaer 8, Campbell 6. N.e. Morciano, Zerini, Leggio. All.: Bucchi. 
Arbitri: Taurino, Filippini, Rossi. 
Note - Tiri liberi: Roma 9/15, Brindisi 12/14. Tiri da tre: Roma 12/30, Brindisi 3/17. Rimbalzi: Roma 33, Brindisi 37. Usciti per 5 falli: Dyton al 39'23''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Roma ha piu' 'energia', Brindisi battuta in rimonta

RomaToday è in caricamento