Karate; 8 medaglie per gli atleti romani ai campionati assoluti di Kumite

Gli atleti romani tornano dai campionati assoluti di karate disputati a Siracusa con un bel bottino di medaglie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Gli atleti romani tornano dai campionati assoluti di karate disputati a Siracusa con un bel bottino di medaglie. Apertura d'obbligo per Clio Ferracuti delle Fiamme Oro che nella +68 kg ha sfruttato l'assenza per infortunio di Greta Vitelli (vincitrice delle ultime 10 edizioni), e con una gara tutta cuore e grinta ha vinto il tricolore. Grande soddisfazione per la diciassettenne karateka romana che nei primi tre turni si è imposta con i seguenti punteggi: 2-0,1-0 e 5-1. Un percorso in crescendo che l'ha vista arrivare alla finale carica e determinata, e con un secco 3-0 si è sbarazzata della più esperta Bernardi coronando un sogno, diventare campionessa italiana di kumite, la più giovane di sempre. Nella 68 kg due belle medaglie di bronzo sono arrivate da Emanuela D'Alo' e Giulia Notarnicola. La D'Alo', argento l'anno passato, ha vinto 3 incontri con punteggi ampi ed è stata battuta solo dalla vincitrice della competizione, mentre Giulia di combattimenti ne ha disputati ben 5 vincendone quattro. Emozionante la finale per il bronzo terminata 3-2 e decisa da una tecnica di pugno al viso eseguita negli ultimi secondi. Nel maschile Daniel Mari si conferma al vertice della 84 kg venendo sconfitto in finale dall'atleta dell'Esercito Nello Maestri. In precedenza aveva vinto quattro combattimenti con i seguenti punteggi, 4-0,2-1,6-5 e 1-0. Altri romani a medaglia sono Christian Toni bronzo nella + 94 kg. Per l'atleta del Domar Sporting Club si tratta della quinta medaglia in sei edizioni. Sempre nella 84 kg bronzo per Alessandro Rella dell' Avengers Team al termine di un emozionante finalina terminata 4-3. Un altro bronzo è arrivato da Diletta Di Benedetto del Mizar Center che nella 61 kg ha vinto in scioltezza i primi due combattimenti prima di arrendersi alla futura campionessa d'Italia, la professionista del gruppo sportivo Forestale. Nei ripescaggi altri due incontri vinti nettamente per 4-0 e 7-2 in cui la romana ha dato sfoggio a tutte le sue qualità andando a segno in tutti i modi con kizami, mawashi e uramawashi. Ultima medaglia di giornata quella di Giulia Cannata del Team Ladispoli, che nella 68+ ha conquistato il suo terzo bronzo consecutivo agli Assoluti, peccato la semifinale persa di misura per 1-0. Sempre di Ladispoli ma atleta professionista del gruppo sportivo Forestale, Giorgia Gargano è oro nella 50 kg in cui ha vinto tutti gli incontri disputati. Solo la perugina Perfetto nel primo turno l'ha messa in grossa difficoltà costringendola sul 6-6 al termine di un incontro emozionante. Per Giorgia si tratta del suo terzo oro senior dopo quelli del 2010 e 2011.

Torna su
RomaToday è in caricamento