7 Onesolution Palocco, Cavaioli tira le somme: "Bilancio positivo"

Si è chiusa con una sconfitta la pregevole stagione della serie B2 femminile della 7onesolution Palocco Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si è chiusa con una sconfitta la pregevole stagione della serie B2 femminile della 7onesolution Palocco Roma. La squadra di coach Fabio Cavaioli è stata sconfitta 3-1 sul campo delle sarde del Serramanna. «Una partita - commenta il tecnico capitolino - nella quale entrambe le squadre giocavano senza l'assillo del risultato, il classico match di fine stagione tutto sommato equilibrato con l'arbitro che, forse annoiato, si ergeva a protagonista nel momento cruciale del quarto set, decretando in pratica la fine dell'incontro. Come in tutte le partite recenti, ho dato ampio spazio alla panchina mandando in campo tutti i giocatori. E' una scelta verso cui ci siamo orientati a salvezza acquisita: far giocare tutti, prescindendo dal risultato». Fine campionato, tempo di tirare le somme. «Il bilancio stagionale è ovviamente positivo - dice Cavaioli -, esordivamo in B2 mantenendo tutto l'organico della stagione precedente e tra l'altro dovendo spesso far fronte ad assenze importanti. Ma siamo rimasti sempre a metà classifica, senza mai rischiare nulla. La squadra merita un sei e mezzo per il risultato, sette per l'impegno profuso e otto per lo spirito di gruppo». Un team che può ben figurare anche nel prossimo campionato. «Questa è una squadra molto particolare - sottolinea Cavaioli -, è un gruppo vero che l'anno scorso e nella prima parte di questa stagione ha fatto della compattezza la sua arma migliore. E' ovvio che può e deve essere rinforzato e ne parlerò presto con la società nel caso sia ancora io a guidarlo. Fare in questo momento nomi o indicare ruoli mi sembrerebbe ingeneroso nei confronti di queste ragazze che hanno "scritto" un biennio veramente importante per la nostra società». E la soddisfazione più grande per il tecnico in questa stagione? «Essere riuscito a superare i momenti diffcili e le sconfitte nello stesso identico modo con cui, nella passata stagione, avevamo affrontato le tante vittorie vale a dire con il gruppo, la coesione, la stima reciproca - risponde Cavaioli -. Si sa che quando si vince tutto risulta più semplice, andare d'accordo è quasi scontato. Ben diverso è gestire le sconfitte, i momenti difficili, lo sconforto. Queste ragazze si sono dimostrate una squadra anche e soprattutto in quei momenti, salvarsi non era per nulla scontato. Basta guardare - chiosa il coach - gli ultimi posti della classifica, nei quali si sono ritrovate squadre attrezzate, nell'organico, come e più di noi».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento