pagamenti-digitali

Sharing mobility e mobile payment: l’evoluzione dei trasporti a portata di smartphone

I servizi di mobile payment e di sharing mobility rendono i pagamenti semplici e a portata di smartphone

Condivisione: è questa la parola d’ordine che sta accompagnando da qualche anno la mobilità e i servizi di sharing mobility hanno conquistato sempre più persone che quotidianamente devono spostarsi da un punto all’altro della città.

Una sensibilità diversa nei confronti dell’ambiente, una maggiore comodità negli spostamenti e la necessità di distanziamento sociale: ecco i motivi che spingono le persone ad usare biciclette, scooter, monopattini e macchine condivise.

Questa rivoluzione nelle abitudini dei cittadini non può non andare di pari passo con un’altra innovazione, quella dei pagamenti digitali. Non è un caso che app come Satispay abbiano deciso di collaborare con i protagonisti della sharing mobility.

I servizi di sharing mobility e come sfruttare i pagamenti digitali

La volontà di promuovere la mobilità sostenibile e di garantire a tutti spostamenti sicuri ha spinto Satispay a stringere accordi con tre affermate realtà di questo settore:

  • MiMoto: è un servizio di scooter sharing elettrico, 100% Made in Italy, che permette di poter girare in città in modo divertente e senza inquinare
  • Urbi: è un aggregatore dei più importanti servizi di sharing mobility urbana che consente di confrontare in ogni momento le macchine disponibili più vicine, senza il bisogno di passare da un’app all’altra
  • BIT Mobility: è la piattaforma con la quale poter noleggiare monopattini elettrici per spostarsi in città. Basta cercare sulla mappa il mezzo più vicino alla propria posizione per poi sbloccarlo e usarlo scannerizzando il QR Code.

Quali sono i vantaggi di questi accordi? L’integrazione tra queste app consente il noleggio di auto, monopattini e scooter utilizzando lo smartphone, senza il bisogno di ricordare password lunghe e complicate o il numero della carta di credito, ma scegliendo semplicemente Satispay come modalità di pagamento.

Mobile payment: non solo sharing mobility

La rivoluzione del mobile payment non riguarda però soltanto la mobilità condivisa, anche tutte le altre modalità di spostamento in città hanno capito quanto sono importanti la comodità e la velocità dei pagamenti.

Grazie a Satispay si possono pagare i biglietti di bus, tram e metropolitane, attraverso l’app MyCicero, la scelta perfetta per chi usa quotidianamente i mezzi pubblici e inoltre, può essere usata anche quando si vuole pagare comodamente il parcheggio della propria macchina.

Ma non è tutto: l’app per i pagamenti digitali accompagna le persone negli spostamenti con qualsiasi mezzo, come ad esempio il taxi che hanno aderito ad AppTaxi e WeTaxi .

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Le 5 specialità romane da pagare con lo smartphone

  • I benefici del caffè che migliorano la salute e l’umore

  • Pagamenti con lo smartphone: le risposte ai dubbi sulle app digitali

  • Sharing mobility e mobile payment: l’evoluzione dei trasporti a portata di smartphone

Torna su
RomaToday è in caricamento