rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Pagamenti digitali

Pagamenti QR Code: come funzionano e l’app migliore per utilizzarli

Pagare con smartphone tramite QR Code è facile, comodo e veloce: ecco come fare e quali app utilizzare

Complice la pandemia da Coronavirus e il conseguente Green Pass, i pagamenti QR Code sono sempre più popolari. Veloci, facili e “igienici”, questo tipo di pagamenti stanno diventando una pratica sempre più diffusa e apprezzata, permettendo di lasciare a casa contanti, portafoglio e carte di credito e di pagare a distanza senza nessun contatto, servendosi solo del proprio smartphone.

Il trend dei pagamenti QR Code si sta sempre più diffondendo a livello globale e ha grandi margini di crescita, soprattutto grazie ai suoi bassi costi e alla semplicità di utilizzo. Secondo i risultati di uno studio condotto da Juniper Research sulle analisi e le prospettive del mercato dei pagamenti via QR Code, entro il 2025 ci saranno oltre 2,2 miliardi di utenti che pagheranno in questo modo. 

In Italia questa modalità di pagamento mobile è messa a disposizione da banche e app fintech, come Satispay: grazie a una semplice scansione del QR Code, l’utente potrà così fare acquisti nei negozi, pagare bollettini postali e fatture online o, ancora, inviare denaro agli amici in modo istantaneo.

Come funziona il QR Code

Inventato nel 1994 in Giappone, il QR code (dove QR sta per “Quick Response” - risposta rapida) è un codice a barre bidimensionale più semplice, più veloce e che contiene più informazioni rispetto ai codici a barre monodimensionali. Il QR Code, infatti, contiene al suo interno delle informazioni di testo, le quali possono essere lette ed interpretate velocemente inquadrando il codice QR con la fotocamera di uno smartphone, di un tablet, o di un PC.

Solitamente, i modelli più recenti di smartphone e tablet sono dotati di un lettore di codici QR pre-installato; in questo caso, per effettuare la scansione di un QR Code basterà inquadrare il codice QR con la fotocamera e utilizzare la funzione di default inclusa nell’app Fotocamera dello smartphone.

Nel caso in cui, invece, il dispositivo fosse privo di un lettore di codici QR pre-installato, sarà sufficiente scaricare una specifica app per la lettura dei QR Code.


Come si paga con il QR Code

Come già accennato, i pagamenti QR Code in Italia sono messi a disposizione da alcune app, tra cui SatispayL’app di mobile payment tutta italiana, dà ai suoi utenti la possibilità di effettuare transazioni nei negozi fisici tramite QR Code, rendendo così i pagamenti ancora più facili e veloci.

Come tutti i servizi offerti da Satispay, anche il pagamento QR Code si utilizza con estrema facilità. Per pagare in negozio con il QR Code basterà recarsi in cassa, aprire l’app e premere sul pulsante del QR Code, inquadrare il QR Code, inserire l’importo e inviare il pagamento.

In alcuni negozi (soprattutto nelle catene di supermercati come Carrefour, Esselunga, MD, Bennet, Eurospin e tanti altri) è inoltre possibile pagare con il QR Code dinamico. Si tratta di un QR Code che viene visualizzato direttamente sul pinpad della cassa e che quando viene inquadrato calcola automaticamente l'importo della spesa. All'utente Satispay non rimarrà dunque che premere invio per confermare l'importo.

L’app, inoltre, non solo permette di pagare nei negozi inquadrando il codice QR, ma anche di effettuare pagamenti tra privati: ogni iscritto a Satispay, infatti, possiede un QR personale che può essere condiviso con gli altri utenti Satispay, salvati in rubrica e non, per scambiare denaro in tempo reale.


Scarica l’app Satispay e scopri tutti i negozi convenzionati, per pagare in modo sicuro, facile e veloce, scambiare denaro con gli amici, ricevere pagamenti, acquistare servizi e risparmiare in modo smart, tutto tramite App. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti QR Code: come funzionano e l’app migliore per utilizzarli

RomaToday è in caricamento