lavoro

CEO for One Month: chi sono i finalisti del talent program di The Adecco Group

Tutto quello che c'è da sapere sui 6 finalisti di CEO for One Month ed il video con le loro reazioni alla notizia della vittoria

CEO for One Month è il talent program di The Adecco Group, nato con l'obiettivo di scovare i migliori giovani talenti a livello nazionale ed internazionale e offrire loro la possibilità di affiancare per un mese gli Amministratori Delegati del Gruppo Adecco nei rispettivi 47 Paesi. Nell'edizione 2019 oltre 15.000 candidati in Italia e 260.000 a livello globale hanno risposto all'annuncio di The Adecco Group.

Arrivato alla sesta edizione, in Italia è attualmente in corso l'ultima fase di selezione, il Bootcamp, l'esperienza finale e conclusiva del programma CEO for One Month creata con l’obiettivo di valutare la predisposizione dei giovani finalisti a uscire dalla propria zona di comfort, tra impegnative sfide individuali e avvincenti lavori di squadra, e che vedrà la vittoria di un concorrente come CEO for One Month Italia 2020.

I top 6 dell'edizione di CEO for One Month 2020 hanno superato un intenso processo di selezione della durata di circa 3 mesi: ragazzi brillanti, tra loro molto diversi, ma con in comune ambizione e talento. In attesa di sapere chi affiancherà per un mese l'Amministratore Delegato Andrea Malacrida, alla guida di The Adecco Group Italia, scopriamo chi sono i 6 finalisti, le loro ambizioni, i loro percorsi e le loro reazioni nel momento in cui hanno saputo che avrebbero preso parte al Bootcamp 2020.

Anna Fagotto

Classe 1997, Anna Fagotto proviene da Bibione, in provincia di Venezia, ed ha una formazione internazionale, tra studio e lavoro in Australia, Albania, Germania e Spagna. Inoltre, ha conseguito una laura triennale in Ingegneria Gestionale, presso il Politecnico di Milano, e un Master of Science in International Management, presso la Esade Business School di Barcellona.  

Una cosa che ama: 

Costruire.

Una cosa che odia:

Arrendersi.

Un pregio:

Credere in me, negli altri, nel futuro, nella bellezza.

Un difetto:

Sono troppo dura con me stessa.

I punti di forza:

Comprensiva ed empatica, poliedrica ed equilibrata; riesco a guardare al quadro complessivo di ogni situazione.

Mattia Gallese

Mattia Gallese, classe 1997, proviene da Avezzano (AQ), ha una laurea in Management of Technology conseguita presso l'EPFL, l'Ecole polytechnique fédérale de Lausanne, e una formazione internazionale, avendo vissuto e studiato in Portogallo, negli Stati Uniti e in Svizzera.

Una cosa che ama: 
La musica.

Una cosa che odia: 
L'arroganza.

Un pregio: 
Vedere i limiti come uno stimolo.

Un difetto: 
Non accettare di non poter controllare tutto.

I punti di forza: 
Sentirmi sempre un tutt’uno con quello che faccio e quello in cui credo.

Beatrice Barba

Classe 1996, Beatrice Barba (Roma) ha una laurea triennale in Economia con indirizzo "Gestione d’impresa", conseguita presso l'università La Sapienza, e una laurea magistrale in Management presso l'Università commerciale Luigi Bocconi. Inoltre, ha vinto due borse Erasmus, una presso la Regent’s University di Londra e una presso la Thammasat University di Bangkok, e ha partecipato a due stage, uno presso il MTS London Stock Exchange di Londra e l'altro presso l'MDA Consulting di Bangkok.

Una cosa che ama:
Viaggiare.

Una cosa che odia: 
Lo spreco.

Un pregio: 
Adattabilità al cambiamento.

Un difetto: 
L’essere esigente.

I punti di forza:
Saper conciliare gli impegni e i progetti, sia per ciò che concerne la vita personale che per quella lavorativa, ricercando sempre opportunità da poter cogliere.

Eleonora Andaloro

Classe 1996, Eleonora Andaloro proviene da Santa Vittoria d’Alba (CN). Ha conseguito una laurea triennale in Economia Aziendale, una laurea specialistica in Resource Economics and Sustainable Development (RESD) ed ha vinto una borsa Erasmus presso l'università di Mons (Belgio).

Una cosa che ama: 
I dolci.

Una cosa che odia: 
La disorganizzazione.

Un pregio: 
La curiosità.

Un difetto: 
La testardaggine.

I punti di forza:
Capacità di adattarmi a qualsiasi situazione e renderla un’opportunità di crescita

Giulia Cremonesi

Nata nel 1996, Giulia Cremonesi proviene da Melegnano, in provincia di Milano, ha conseguito una laurea magistrale in Management ed ha vissuto e studiato a Maidstone, in Inghilterra.

Una cosa che ama: 
Le sfide, vivere un po’ sopra i miei limiti.

Una cosa che odia: 
Le persone false .

Un pregio:
Perseverante.

Un difetto: 
Testarda.

I punti di forza:
Energia, pragmaticità e voglia di dare il massimo.

Paolo Montemurro

Paolo Montemurro, classe 1995, proviene da Chiavenna (SO), ha conseguito una laurea triennale in Economia Aziendale (Università del Piemonte Orientale) e una laurea magistrale in Digital Finance presso l'Università della Svizzera Italiana. Inoltre, ha lavorato e vissuto a Nashville, in Tennessee (US), e a Lugano (CH) e ha lavorato da remoto per un progetto di HEC Montréal.

Una cosa che ama: 
Trasformare idee in realtà (progetti, applicazioni, relazioni, viaggi, obiettivi).

Una cosa che odia: 
Perdere tempo inutilmente (traffico, riunioni senza valore, discorsi senza contenuto, connessione lenta, ritardi…).

Un pregio: 
Sapermela cavare in ogni situazione.

Un difetto: 
Quando un’attività mi prende, me ne ossessiono, facilmente. 

I punti di forza:
Una grande vena creativa e capacità di innovare, che crescono sulla base di solide fondamenta tecniche.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento