"Trash", cartoon su rifiuti alla Festa di Roma: red carpet invaso da bottiglie e lattine ammaccate

Alice nella Città presenta il film d'animazione ecologista alla Festa di Roma. I rifiuti calcano il tappeto rosso al grido di "Sprecare meno. Riciclare tutti!" e diventano amabili agli occhi di grandi e bambini

Foto da Facebook @alicenellacitta

Dopo Soul - film d'apertura della 15esima Festa del Cinema di Roma - è ancora un film d'animazione a sorprendere nella seconda giornata di kermesse. Si tratta di Trash, film prodotto da Al One e distribuito da Notorius Pictures, da oggi nelle sale.

Un film che parla di rifiuti, in cui scatole, bottiglie e vecchi mobili gettati in strada prendono vita per lanciare un messaggio sostenibile ed eco-friendly.

Soul, film sul "senso della vita" apre la Festa di Roma. Premio alla carriera a Pete Docter

Nella mattina di venerdì 16 ottobre, gigantesche lattine e bottiglie accartocciate sono state protagoniste sul red carpet dell'Auditorium Parco della Musica e hanno sfilato con tanto di cartelli con su scritto "Sprecare meno. Riciclare tutti". Insieme ai simpatici pupazzi, sul tappeto rosso hanno sfilato i registi Luca della Grotta e Francesco Dafano, Raphael Gualazzi ideatore delle musiche e tutto il team che ha collaborato alla realizzazione del film. 

Trash, un film sui rifiuti alla Festa del Cinema

Trash fa parte della sezione "eventi speciali" di Alice nella Città, è un cartoon tutto italiano che punta ad unire divertimento ed educazione civica per far riflettere grandi e piccoli su un tema centrale per la salvaguardia del nostro pianeta: il corretto riciclo dei rifiuti.

"Trash ha reso amabili i rifiuti ed è questa la prima sfida vinta - ha detto in conferenza stampa Luca della Grotta, uno dei due registi del film -  abbiamo fatto un film che parla di mondezza, che è ambientato di notte, con personaggi brutti e ammaccati e abbiamo dovuto affrontare tante difficoltà per realizzarlo - partendo dal budget limitato come è stato più volte sottolineato dal team di Trash - ma credo - ha proseguito Della Grotta - che Trash possa essere paragonato con umiltà ad un film Disney".

Un film d'animazione che invia un messaggio importante ma non lo fa con la presunzione di voler insegnare qualcosa, non vuole fare la morale, essere didascalico, ma raccontare una storia: "Il nostro obiettivo - ha dichiarato Francesco Dafano, altro regista del film - non era quello di educare, ma di far passare un messaggio attraverso le emozioni. Il messaggio lo abbiamo quasi nascosto, al fine di renderlo più efficace".

Le musiche di Matteo Buzzanca e Raphael Gualazzi hanno giocato un ruolo fondamentale in Trash: "Ho dovuto rispondere alle esigenze molto alte dei due registi - ha detto Buzzanca - realizzando la colonna sonora per un film d’animazione 3D che ha delle leggi rigorose, che richiede un sincronismo continuo delle musiche con le immagini. E' stato un progetto molto stimolante". 

Il film ha ricevuto il sostegno dei Consorzi italiani per il riciclo degli imballaggi, che da oltre vent'anni lavorano per un mondo più sostenibile, impegnandosi affinché ogni imballaggio, a fine vita, non scompaia nell'oblio dei 'rifiuti' ma diventi una nuova risorsa da valorizzare. "Si sente molto parlare di green e temi ecologici - ha concluso Della Grotta - ma forse è ancora troppo poco. Da questa consapevolezza per il rispetto dell'ambiente, della natura inizia il cambiamento. Per noi adulti in maniera lenta, perché siamo come una tazza di tè già piena, per i nostri figli in maniera più veloce e utile".

A differenza di Soul, per cui non è prevista un'uscita nelle sale, ma solo una distribuzione tramite Disney +, Trash sarà al cinema già da oggi 16 ottobre.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Diabolik parla romano: Luca Marinelli è il ‘Re del terrore’, Valerio Mastandrea l’ispettore Ginko

  • Anna Magnani seduta su una panchina rossa: la statua antiviolenza a Roma

  • Ostia Criminale: così la mafia si è presa il litorale. L'allarme: "Con crisi sanitaria per clan nuova alba"

  • Niente Totti ma c'è "Tigers": prodigio del calcio mai sbocciato protagonista alla Festa di Roma

  • Festa del Cinema di Roma, Virginia Raggi sul red carpet della 15esima edizione

  • "Mi chiamo Francesco Totti", il documentario che va oltre il calcio alla Festa del Cinema

Torna su
RomaToday è in caricamento