Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi chiamo Francesco Totti" alla festa del Cinema di Roma: l'intervista al regista Infascelli

A RomaToday il regista del docufilm su Francesco Totti, nel giorno di presentazione alla Festa del Cinema di Roma

 

Dal primo calcio tirato ad un pallone, al giorno dell'addio in uno stadio Olimpico gremito di tifosi. Dal primo goal in serie A al grave infortunio subito poco prima di partire per i mondiali 2016. E poi lei, Roma. Non solo quella di Trigoria, ma anche quella di città con cui si è voluto sposare per sempre.

Alla Festa del Cinema di Roma è la giornata dell'ex capitano, attraverso il lavoro del regista Alex Infascelli "Mi chiamo Francesco Totti" che porta in sala un racconto fresco e autentico di un personaggio tanto amato e stimato, e non solo dai tifosi. Infascelli ci spiega com'è nato il progetto e come si è sviluppato. Ma anche qual'è il messaggio che si può cogliere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento