Gli italiani alla Festa del Cinema di Roma: film e omaggi ai grandi del "nostro" cinema

Il cinema italiano in primo piano alla 14esima Festa del Cinema di Roma con film, documentari, approfondimenti, mostre e tanto altro

L'Auditorium Parco della Musica apre ufficialmente le sue porte - dal 17 al 27 ottobre - alla 14esima Festa del Cinema di Roma. Un'edizione "adolescente", fresca, dinamica, piena di entusiasmo, ricca di grandi nomi del cinema internazionale, ma con riflettori accesi anche sul nostro cinema.

Se The Irishman di Martin Scorsese è, senza dubbio, il film più atteso di questa edizione, se si attendono personalità internazionali del calibro di John Travolta, Edward Norton, Ron Howard, Bill Murray e Viola Davis, registi, attori, celebrità del cinema nostrano non restano in disparte ma, al contrario, puntano a raccontare storie e a ricordare personaggi che hanno fatto la storia del cinema, della musica, della moda, dell'Italia appunto.

Festa del Cinema: tutti i film della Selezione Ufficiale

I film italiani alla Festa del Cinema di Roma

Diversi i film italiani alla Festa del Cinema di Roma. Nella selezione ufficiale troviamo Il ladro di giorni, film diretto da Guido Lombardi e tratto dal suo omonimo libro. Un lungometraggio che racconta la storia di Salvo, ragazzino di undici anni e del padre Vincenzo uscito di prigione dopo sette anni e di un viaggio alla volta del Sud Italia. Nel cast anche Riccardo Scamarcio, Massimo Popolizio e Vanessa Scalera.

Biglietti festa del Cinema di Roma: come, dove e quando poterli acquistare

Nella Selezione Ufficiale troviamo anche "Santa Subito" di Alessandro Piva, un documentario, ambientato nella Bari degli anni '80 che racconta la storia di Santa Scorese, giovane attivista cattolica della provincia di Bari che per anni ha subito le morbose attenzioni di uno sconosciuto molestatore, fino all'epilogo più tragico: la morte a soli 23 anni, nel 1991.

Italiano il film di chiusura della Festa del Cinema

E' italiano anche il film di chiusura della 14esima Festa del Cinema di Roma. Si tratta di Tornare di Cristina Comencini, storia ambientata a Napoli negli anni '90 con protagonista Alice, che rientra dall'America dopo una lunga assenza e torna a vivere nella casa di famiglia ormai disabitata. Qui per Alice si schiuderà un mondo nuovo, intrigante e pericoloso, che apre squarci sul suo passato e sulla sua esistenza.

I luoghi della festa del cinema di Roma

Nella sezione Riflessi, troviamo: Bar Giuseppe, diretto da Giulio Base, un film che racconta la storia di Giuseppe, uomo di poche parole che accoglie in sposa una profuga in esilio. Nessun nome nei titoli di coda di Simone Amendola, documentario che racconta la storia dei fratelli Spoletini e di Antonio, uno dei cinque, che a ottanta anni suonati è ancora lì, sul campo di battaglia, quello di Cinecittà. I Wish I Was Like You, documentario sul concerto dei Nirvana che si tenne a Marino il 22 febbraio 1994. Il terremoto di Vanja - Looking for Cechov di Vinicio Marchioni, un film in cui il regista sovrappone una famiglia di terremotati a quella dei protagonisti di uno spettacolo teatrale per portare a scoprire i luoghi e la vita di Anton ?echov, a cui ha dato voce Toni Servillo.

Gli omaggi ai grandi del nostro cinema

Ma la Festa del Cinema di Roma è anche l'occasione per ricordare chi non c'è più ma ha scritto alcune delle più belle pagine del cinema italiano. Per questo, nel corso della kermesse, non mancheranno omaggi a Piero Tosi, Carlo Vanzina, Franco Zeffirelli, Turi Ferro, Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti e Luciano Salse. Spazio anche alla mostra “Cecchi Gori – Una famiglia italiana” che sarà visitabile fino al prossimo 27 ottobre. Basata interamente su materiali inediti, riscoperti per l’omonimo documentario prodotto da Giuseppe Lepore e diretto da Simone Isola e Marco Spagnoli, l’esposizione intende ripercorrere la storia di una delle più importanti realtà produttive della storia del cinema italiano.

Moda e musica italiana alla Festa del Cinema

La Festa del Cinema porterà in primo piano storie belle di moda e di musica, tutte italiane, di ieri e di oggi, all'Auditorium Parco della Musica. Da segnalare Illuminate - Laura Biagiotti, docu-film che racconta la storia privata e professionale di una delle pioniere della moda mondiale. Il documentario è diretto da Maria Tilli, il racconto guidato da Serena Rossi insieme alla figlia di Laura Biagiotti, Lavinia. Tra i testimoni illustri del docu-film: Carla Fracci, Santo Versace, Nancy Brilli, Massimiliano Rosolino, Silvana Giacobini, Romina Power, Vittorio Sgarbi, Beppe Modenese.

Gianluca Grandinetti presenta alla Festa del Cinema "Negramaro. L'anima vista da qui", un documentario che si trasformerà in uno speciale incontro tra parole e musica, moderato da Simone Marchetti, direttore Vanity Fair, e Malcom Pagani, vice direttore di Vanity Fair. A ridosso del ventennale, i Negramaro sveleranno per la prima volta il lato nascosto del “rock,” fatto di semplicità, amicizia, amore
e famiglia. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento