“Mistify: Michael Hutchence”, la controversa vita del frontman degli INXS

Il documentario firmato da Richard Lowenstein, attraverso filmati d’archivio e video, ricostruisce la storia del musicista morto in circostanze misteriose

Mistify: Michael Hutchence” è il documentario che ricostruisce la controversa vita di Michael Hutchence, attore e frontman del gruppo musicale INXS (In Ex Ess), trovato morto nel 1997 in una stanza d’albergo in circostanze misteriose.

Attraverso la pellicola, il regista Richard Lowenstein racconta della sua profonda amicizia con una delle star australiane più acclamate degli anni Ottanta.

Il documentario, tra i film della selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma, si basa principalmente su filmati d’archivio e video forniti da amici, familiari e produttori discografici.

La sinossi

Un ritratto intimo e profondo di Michael Hutchence, leader degli INXS, personalità complessa e sensibile che con la sua voce straordinaria e la sua vita spericolata, il suo fascino e la sua sensualità, per un tempo purtroppo molto breve ha incantato il pubblico dentro e fuori dal palco. Michael ha dovuto combattere con l’idea del successo e con i limiti alla creatività imposti dalla celebrità per cercare di esprimere la propria integrità; un anelito che ha segnato la sua vita e la sua musica e lo ha spinto a cercare di svincolarsi dai dogmi del pop. Fino a quando un traumatico incidente lo ha reso vulnerabile, incapace di guardare avanti, inerme di fronte agli assalti della stampa scandalistica.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento