La tormentata storia di un giudice che condanna se stesso: ecco "Your Honor"

Nella selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma, il film in bianco e nero di Andres Puustusmaa

"E un giudice, un giudice con la faccia da uomo..." scriveva, cantava e canta De André in "Un medico".

Nella selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma 2019, il film di Andres Puustusmaa, "Your Honour" (titolo originale "Kohtunik") racconta proprio, in uno straniante bianco e nero, la storia di un giudice, il conflitto tra sentimenti e legge severa, l'esasperazione, la caduta, la fuga e il tentativo di ricostruire, di ritrovare il senso di una vita perduta.

La sinossi

Il giudice è un uomo che rappresenta la legge severa e inflessibile nell’aula di giustizia. Eppure, la sua vita privata è un disastro assoluto, una causa persa. Dopo aver condannato una donna a una lunga reclusione, il giudice inizia a essere tallonato dal fratello di lei, che vuole convincerlo a cambiare idea sul verdetto. Ma il giudice resta irremovibile: la sentenza è definitiva. Tra i due uomini si scatena una guerra che porta il giudice a compiere uno scellerato atto criminoso. Incapace di confessare la sua colpa, scappa in Finlandia. Qui inizia il suo viaggio. Un viaggio di ritorno, per cercare di rimediare alla sua precedente decisione.
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento