Euro 2012

Europei, Prandelli: "Non firmo per il quarto posto"

Il ct degli Azzurri parla del potenziale della sua squadra in un'intervista rilasciata alla Rai. Dove può arrivare l'Italia?

Cesare Prandelli ha un sogno azzurro per Euro 2012: "A oggi, non firmo per il quarto posto agli Europei. Voglio sognare, e partiremo con questo sogno", ha detto il ct dell'Italia, in un'intervista esclusiva a Bruno Gentili in onda su SportSera Rai2. "Questa Nazionale sta andando al di là delle previsioni. Abbiamo dei margini di miglioramento, e in questi 5-6 mesi miglioreremo. La cosa importante - ha aggiunto Prandelli, parlando dei mesi che lo porteranno a Euro 2012 - è che non posso sbagliare modulo: una volta deciso, dovrò individuare i giocatori adatti a quel gioco, e non quelli adatti a più moduli". Il ct azzurro conta di poter lavorare con i suoi giocatori in alcuni stages, e rassicura i club: "Un'amichevole di qui a maggio è troppo poco, diventano importanti gli stages: ma i club stiano tranquilli, non li metterò in difficoltà. Non stresserò i giocatori". Infine il girone dell'Italia. "Attenti alla Croazia, è sottovalutata nei giudizi della critica: e invece è un'ottima squadra, e sarà la partita più difficile. Non mi piace che si parli di girone scontato. Ricordiamo cosa è successo col girone di Sudafrica 2010".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei, Prandelli: "Non firmo per il quarto posto"

RomaToday è in caricamento