Car2Go, il car sharing delle Green Smart sbarcherà a Roma

Il progetto di Daimler e Europecar, ha ottenuto centinaia di consensi a Milano dove già è stato usato da oltre 700 utenti. Massima libertà di utilizzo, prezzi vantaggiosi e zero inquinanti.

Sarà Roma la seconda città italiana dopo Milano nella quale approderà il servizio di car-sharing  “Car2go”, in collaborazione tra Daimler e Europecar.  Nella città lombarda il progetto ha conquistato moltissimi consensi  tanto da segnare record su record.  Nel 2014 non solo la Capitale ma anche Firenze e Bologna ospiteranno le auto per tutti.

Il servizio al momento è attivo in 24 città del mondo e a Milano si sono registrati oltre 700 utenti, conquistando più 50mila fans, cosa che ha permesso di portare a 600 la flotta di Smart fortwo , ben 150 in più delle iniziali. Sulla sezione motori del sito Repubblica.it si legge la dichiarazione del Ceo di Car2Go Europe Thomas Beermann ''Avevamo ipotizzato di raggiungere a fine anno per il servizio a Milano 15.000 iscritti e siamo a quota 50.000. Avevamo fissato un obiettivo di 400mila euro fatturati dal lancio a dicembre, e viaggiamo a 400mila euro di fatturato al mese. Un vero successo, che ha collocato Milano la scorsa settimana al top delle 24 città mondiali in cui operiamo per noleggi tre le 8 del mattino e le 20''. 

Il car sharing in Italia è ancora un sistema molto di nicchia anche se sono notevolissimi gli aspetti positivi che introduce. Gli oltre 100mila noleggi già effettuati confermano come questo processo, una volta entrato a pieno regime tra gli usi giornalieri degli utenti è estremamente pratico ed assolutamente ecofriendly. La comodità della rete Car2Go permette ai singoli utenti di poter prendere le auto per il periodo necessario e lasciarle in qualsiasi parcheggio pubblico all’interno delle aree coperte dal servizio. I cittadine che procedono alla registrazione non devono versare alcun canone mensile ma solamente quello del reale utilizzo dell'auto con prezzi al minuto all-inclusive che comprendono tasse, assicurazione, carburante, costi di parcheggio .

Le amministrazioni comunali stabiliscono con i gestori Car2go i gradi di libertà concessi ai guidatori delle Smart, come ad esempio l’accesso a determinate zone a traffico limitato. Vedremo se in una città caotica come Roma l’impatto che avrà questo progetto riuscirà a raggiungere le percentuali che ha avuto a Milano, perché se così fosse  potrebbe essere davvero rivoluzionario.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento