A tutto mondo

Pugni chiusi per l'addio a Socrates: guarda il video

Commovente addio al grande campione brasiliano Socrates: tutto lo stadio della sua ex squadra, il Corinthias, con il pugno sinistro chiuso

Momenti di grande commozione sono stati vissuti ieri sul campo del Corinthians. Pubblico e giocatori hanno salutato il grande calciatore Socrates, ex capitano della selezione nazionale brasiliana e simbolo della squadra di San Paolo, morto all'età di 57 anni per setticemia, che ha colpito un fisico provato da quell'alcolismo contro cui aveva combattuto negli ultimi anni della sua vita.



L'addio, che sta facendo il giro del mondo, è stato tributato da uno stadio intero che ha salutato con il pugno sinistro chiuso il campione, riproducendo il gesto, manifestamente politico, con il quale Socrates festeggiava i suoi gol. Socrates infatti, oltre che grande giocatore, è stato uno dei simboli della democrazia brasiliana negli anni successivi alla dittatura militare, e per tre anni fu promotore di un'inedita esperienza di democrazia di base calcistica, che rifiutando la presenza di un'allenatore, rendeva i giocatori membri di un collettivo che decidevano a maggioranza le decisioni tattiche e riguardanti gli allenamenti.
Anche noi vogliamo salutare il grande campione, riproponendo per tutti i nostri lettori il video del toccante saluto tributato sul campo del Corinthias da tifosi e giocatori.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni chiusi per l'addio a Socrates: guarda il video

RomaToday è in caricamento