A tutto mondo

Dalla Parmalat al Kebab: la parabola discendente di Stefano Strinni, genero di Calisto Tanzi

La parabola discendente di Stefano Strinni, genero dell'ex patron di Parmalat. Dalle stanze del potere ai locali di un modesto kebab

Dalle stelle alle stalle. O meglio, dalle stanza del potere Parmalat a un modesto kebab.
E' questa la parabola discendente di Stefano Strinni, genero del patron di Parmalat Calisto Tanzi, che dopo il crollo dell'impero del latte si è reinventato come kebabbaro.
Lo Strinni era balzato agli onori della cronaca per aver tentato di nascondere quadri di Van Gogh, Picasso, Monet e Manet, ultimo (e molto poco decoroso) tentativo di salvare il salvabile di uno dei più grossi crack finanziari della storia d'Italia.
Adesso, dopo aver patteggiato la pena, ha aperto una kebaberia nel centro di Parma, e gli affari sembrano andargli anche abbastanza bene. Niente ovviamente a che vedere con il denaro e il potere di cui aveva goduto in passato.
La notizia, riportata su numerosi quotidiani nazionali, ha suscitato una generale soddisfazione da parte del grande pubblico, e soprattutto, ci scommettiamo, da parte di tutte quelle migliaia di persone che sono state truffate dalla famiglia Tanzi.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Parmalat al Kebab: la parabola discendente di Stefano Strinni, genero di Calisto Tanzi

RomaToday è in caricamento