Sabato, 19 Giugno 2021
A tutto mondo

Fermiamo Green Hill: cresce la mobilitazione per chiudere l'allevamento lager di cani beagle

Migliaia di firme e sciopero della fame per chiudere l'allevamento di cani destinati alla vivisezione di Montichiari (Brescia)

Cresce d'intensità la mobilitazione per la chiusura dell'allevamento "Green Hill" di Montichiari (Brescia), nel quale vengono tenuti in condizioni di estremo disagio decine di cani di razza beagle, destinati alla vivisezione.
Dopo la grande manifestazione che ha portato a Montichiari più di 4.000 persone, sono stati consegnati al sindaco della cittadina quasi 17.000 firme di cittadini italiani che vogliono la chiusura del canile, e alcuni attivisti hanno iniziato uno sciopero della fame di protesta.
La situazione, che è stata bloccata per mesi, si avvia forse a una soluzione positiva: il sindaco, Elena Zanola, si è detto finalmente favorevole alla chiusura dell'allevamento lager, e chiederà al ministro dell'Interno, con il quale si incontrerà in settimana, se la chiusura rientra nelle sue prerogative di primo cittadino.
"Ho pensato spesso di chiudere Green Hill per motivi di ordine pubblico – ha dichiarato il primo cittadino - Devo solo capire se rientra tra le mie possibilità. Ho scritto al Viminale per trovare una soluzione. Montichiari non può più essere presa d'assalto da questi manifestanti. Le firme vengono da tutta Italia e ora è Roma a doversene occupare - specifica - È il Parlamento che deve rivedere la legge".
Eppure dal coordinamento "Fermare Green Hill" la soluzione potrebbe essere più semplice: "Basterebbe che il Pirellone (consiglio regionale della Lombardia) seguisse l'esempio dell' Emilia dove la legge regionale vieta l'allevamento di animali per la vivisezione", afferma Sara D'Angelo.
Responsabilità quindi del sindaco, della Regione Lombardia, del Governo o del Parlamento? Ai poveri cani rinchiusi dentro Green Hill non importa poi molto. Vogliono solo la libertà.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermiamo Green Hill: cresce la mobilitazione per chiudere l'allevamento lager di cani beagle

RomaToday è in caricamento