Sabato, 12 Giugno 2021
A tutto mondo

La consigliera Pdl Monica Castro si spoglia per protestare contro il governo Monti

Plateale protesta di un consigliere comunale di Calenzano: in mutande e reggiseno per protestare contro la politica economica del governo Monti

Voleva protestare contro il governo Monti, e ha scelto il modo simbolicamente più audace per non far passare sotto silenzio la sua protesta.
Monica Castro, consigliere comunale del Pdl del comune di Calenzano, si è spogliata, restando in mutande e reggiseno, durante una seduta del suo consiglio comunale.
La donna, sindacalista e madre di due bambini, ha voluto così manifestare il suo dissenso nei confronti della politica economica del nuovo governo, raccogliendo molte critiche e qualche timido consenso.

Ai colleghi che durante il suo spogliarello le hanno urlato "vergogna!" ha voluto così rispondere: "dovrebbero vergognarsi loro, che contro Berlusconi sono scesi in piazza in mutande e che oggi non fanno niente. La mia protesta è stata forte ma era l’unico modo per farmi sentire. E questa è solo la prima di una lunga seria di proteste che intendo portare avanti contro la manovra di questo esecutivo che metterà ancora più in ginocchio l’Italia; un governo che non taglia gli sprechi, ma penalizza sempre i soliti e gli fa pagare nuove tasse".
La Castro ha fatto sapere di non voler ripetere la sua forma di protesta: "No, non ripeterò quel gesto, perché il suo valore è nell’averlo fatto una sola volta. Ma credo che tutti dovremmo protestare così“. Saranno in tanti a seguire il suo esempio?!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La consigliera Pdl Monica Castro si spoglia per protestare contro il governo Monti

RomaToday è in caricamento