Lunedì, 14 Giugno 2021
A tutto mondo

Alluvione a Messina, 3 morti fra cui un bimbo di 10 anni

Il maltempo fa strage in provincia di Messina. Ma il vero killer è il dissesto idrogeologico provocato dall'uomo

Ancora allarme maltempo. E ancora una tragedia che forse si sarebbe potuta evitare se il dissesto idrogeologico, l'incuria dell'uomo e l'abusivismo non avessero trasformato ogni acquazzone in una potenziale trappola mortale.
Dopo la Liguria e la Toscana e oggi la Sicilia a dover piangere i suoi morti innocenti. Una frana nel paese di Saponara, in provincia di Messina, ha provocato 3 vittime, tra le quali un bimbo di soli 10 anni, travolti dal muro di fango che si è abbattuto sulle proprie abitazioni.



L'area investita dalla frana è devastata, ma è tutta la Sicilia a dover pagare per il maltempo: scuole chiuse in molti comuni, circolazione ferroviaria rallentata e strade bloccate dagli smottamenti.
E' possibile che il nostro paese, da nord a sud, debba essere messo in ginocchio ogni qualvolta arrivi una perturbazione atmosferica un pò più forte della norma? Quanti altri morti dovremo piangere prima che l'ecosistema non sia solo un nemico per gli speculatori ma un bene da proteggere?
Domande retoriche forse, ma è davvero arrivato il momento che sindaci, prefetti, amministratori e politici diano delle risposte!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione a Messina, 3 morti fra cui un bimbo di 10 anni

RomaToday è in caricamento