Pizzerie al taglio

La pizza al taglio, il fast food per eccellenza dei romani

Alta, bassa, scrocchiarella e con la mortazza: una tentazione irresistibile

“Pranziamo insieme?” – “Sì, dai un pezzo di pizza al volo e torniamo in ufficio”. Una delle più classiche frasi che si ascoltano lungo le strade di Roma, ogni giorno perché il famoso “pezzo di pizza” è un must del fast food della Capitale. Bianca, rossa, con le puntarelle o ripiena: qualunque “vestito” indossi la pizza è sempre apprezzata e ricercata. 

“Mangi qui o camminando?”

“Mangi qui o camminando?”. Una domanda che tutti, almeno una volta al giorno si sentono ripetere all’interno di una pizzeria al taglio in uno dei tanti quartieri di Roma: posizionate ad ogni angolo sono una vera e propria tentazione. E se anche la fame non fosse impellente ci penserebbero comunque gli odori a scatenare il desiderio della pizza: più o meno come le sirene per Ulisse, il richiamo del “pezzo di pizza” è sempre in agguato ed è un “diavolo tentatore” anche quando la dieta per la prova costume, come in questo periodo, dovrebbe avere la meglio. 

Alta, bassa, “scrocchiarella” e con la "mortazza"

Tante le tipologie di pizza che riempiono il banco di una pizzeria. Ci sono le basse, le alte, le scrocchiarelle, quelle ripiene o semplicemente bianche con la “mortazza”: un altro must della pizza romana che un po’ come il nero sta bene su tutto. Un pranzo, una cena o uno spunti di metà mattina o pomeridiano, una percentuale sempre più alta di romani, come di turisti, sceglie la pizza come fast food. Del resto, come direbbe Oscar Wilde: "Posso resistere a tutto meno che alle tentazioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pizza al taglio, il fast food per eccellenza dei romani

RomaToday è in caricamento