Panificio Costantini, il forno istituzione di Centocelle dal 1950

A fondare il panificio Costantini è stato Carlo, nel 1950. Dopo di lui le redini sono state prese da suo figlio Gianfranco e oggi sono Laura e Alessandro a gestire l'attività

Foto Fb Panificio Costantini

Un'azienda che si tramanda da padre in figli: è questo il Panificio Costantini di via delle Betulle, nel quartiere Centocelle. Qui la storia inizia nel lontano 1950 quando Carlo, fornaio di esperienza decide di aprire il primo forno. Un piccolo laboratorio che con il passare del tempo si espande sempre di più fino a diventare un punto di riferimento per l'intero quartiere.

A Carlo Costantini, succede suo figlio Gianfranco nella gestione dell'attività che continua la tradizione di famiglia. Oggi Gianfranco è poco più che 80enne e spesso si reca nei locali del forno per supervisionare il lavoro, passato nel frattempo, nelle mani dei figli Laura e Alessandro.

"Io mi occupo dell'amministrazione - ha spiegato Laura - mio fratello Alessandro, insieme a mio marito, della produzione del pane". Un'azienda familiare quindi che produce oltre 40 tipi di pane. "Dal pane di grano duro al pane napoletano o integrale o multicereali, senza dimenticare i prodotti classici come le fruste e le ciriole, o ancora pane casareccio e pane francese, non produciamo il pane senza glutine".

Al panificio Costantini anche la pizza: "Sono diverse le tipologie di pizza alla pala che sforniamo dalla classica rossa, la pizza bianca o quella con le zucchine e le patate".

Perché i romani dovrebbero scegliere il panificio Costantini come panificio più buono di Roma: "Quello che ci contraddistinge è di certo la disponiilità che mostriamo nei confronti della clientela, la nostra serietà e la dedizione nel lavoro".

I DETTAGLI SULLA FINALE. SCOPRI COME FAR DIVENTARE QUESTO FORNO IL MIGLIORE DI ROMA

QUI POTETE VOTARE LA SFIDA DI FINALE

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento