I 10 migliori forni di Roma da provare assolutamente

Avete indicato le vostre preferenze, conosciuto la storia dei vostri panifici preferiti e avete votato il migliore scegliendo il pane più buono di Roma. Vince il Forno Costa di Tor Pignattara

Rosette, ciriole, pizza bianca, pizza rossa, pizzette, rustici, cornetti, biscotti, biscottini e specialità varie. Sentite già l'odore? Vi fa venire in mente un posto in particolare? Era il 17 gennaio quando vi abbiamo posto questa domanda per la prima volta. E' iniziato in quei giorni il contest #aromacipiace per scegliere il miglior forno della Capitale. Dopo un mese di nomination, sondaggi, interviste votazioni, abbiamo il vincitore e soprattutto la top ten dei migliori panifici romani. 

L'avete stabililito: il pane più buono viene preparato a Tor Pignattara. Si tratta del Forno Costa, in via Maggi. Siete stati in tanti a votare e portare avanti il vostro panificio preferito in queste settimane di sfida. Con le vostre preferenze ne avete mandati in finale cinque ed altre 5 in semifinale. Da qui altre 5 hanno conquistato la finale. Quindi la sfida tra le dieci che ha decretato poi il vincitore: Forno Mosca. Salgono sul podio anche Dulcisforno di via Adolfo Celi, in zona Bufalotta, Forno dal 1970 di via Gagliano del Capo, nel quartiere Villa Verde.

Il concorso ha permesso di scoprire realtà che spesso si immaginano ma non si conoscono, di ascoltare storie e racconti di professionisti o giovani ragazzi che lavorano nel campo della panificazione. Tra segreti svelati e piccole chicche abbiamo conosciuto più da vicino dieci forni che voi avete scelto tra i migliori di Roma. I dieci forni che poi si sono contesi il titolo di vincitore in una appassionatissima sfida molto avvincente.

Di seguito la classifica completa.

---1--- Forno Costa a Tor Pignattara, i gemelli Costa e i 50 anni di storia di Tor Pignattara

Da papà e mamma Costa, che nel 1967 inaugurarono la Dolciaria omonima, e fino ad oggi, il nome Costa a Tor Pignattara suona familiare. A festeggiare i 50 anni di storia, il prossimo novembre, ci saranno  Marco e Fabrizio, la seconda generazione, per tutti conosciuti come i  ‘gemelli Costa’ e le loro mogli Cristina ed Alessandra, che portano avanti la baracca, come si diceva una volta, “con tanti sacrifici, turni da 12 ore e dedizione CONTINUA A LEGGERE

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento