publisher partner

Il Mammut del Castello: Le meraviglie storiche e architettoniche dell'Abruzzo

Un viaggio tra i tesori artistici dell'Abruzzo

Il ricco patrimonio di beni appartenenti al demanio culturale in Italia è in grado di suscitare una meraviglia inaspettata agli occhi dei visitatori.
E nel territorio dell'Abruzzo si trova sicuramente una parte estremamente significativa di questo patrimonio.

Un esempio grandioso e ben conservato si trova nel Castello Cinquecentesco, noto anche come Fortezza spagnola a L'Aquila.
Questa struttura rappresenta un vero e proprio gioiello architettonico, sebbene al momento sia purtroppo ancora oggetto di un intervento di restauro a seguito del terremoto del 2009. Pertanto, non è completamente visitabile, ad eccezione della porzione del Bastione Est durante le aperture straordinarie.

Senza nome-4

Il Museo Nazionale d'Abruzzo: una perla storica e turistica che non smette di stupire

All’interno del magnifico Castello Cinquecentesco, ha sede il Museo Nazionale d'Abruzzo, una vera e propria gemma storica e architettonica. Questo museo è di primaria importanza per la regione ed è uno dei principali punti di attrazione culturale e turistica nella zona. Per soddisfare la grande richiesta di visite e garantire a tutti la possibilità di ammirare le magnifiche opere delle collezioni, dal 2015 è stata aperta una nuova sede presso l'Ex Mattatoio, in Via Tancredi da Pentima, L'Aquila.

Il successo del Museo Nazionale d'Abruzzo è evidente: l'anno scorso ha segnato un record di visitatori, con un aumento del 800%. Ancora una volta, anche quest'anno ha registrato una grande affluenza durante le festività pasquali, guadagnandosi un posto tra i 15 musei più visitati d'Italia in quel periodo.

Un vero e proprio orgoglio per tutta la regione ma anche per il nostro paese.

Il Mammut e Il Maestro di Campo di Giove: Due tesori da scoprire al Museo Nazionale d’Abruzzo

Un orgoglio conservato nel Bastione Est del Castello Cinquecentesco è il Mammut, uno scheletro di Mammuthus meridionalis rinvenuto nel 1954 vicino L'Aquila. Il fossile, risalente a 1.300.000 anni fa, è uno degli esemplari più completi d’Europa. Da luglio sarà possibile ammirarlo più a lungo e ad agosto il Museo sarà aperto tutti i giorni, tranne il lunedì. Una straordinaria opportunità per immergersi nella storia di questa meraviglia preistorica e godersi un'esperienza unica nel suggestivo scenario del Castello dell'Aquila.

“Abbiamo voluto riproporre le aperture estive del Mammut, pur con tutti i problemi legati alla presenza di un cantiere, per non far dimenticare che il fossile è parte delle collezioni del Museo Nazionale d’Abruzzo e che la nostra casa è il Castello Cinquecentesco dell’Aquila” ha dichiarato Federica Zalabra, direttore delegato del Museo.

Il biglietto del Mammut del Castello permetterà di visitare anche le Collezioni esposte all’ex Mattatoio, dove è in corso la mostra "Il Maestro di Campo di Giove. Ricomporre un capolavoro": un allestimento unico con apparati multimediali, anche per i più piccoli, pannelli didattici e tattili e QR Code per ulteriori approfondimenti. Questa esposizione permette di scoprire il patrimonio sottratto 121 anni fa a Campo di Giove e il ciclo narrativo dedicato a Sant'Eustachio del XIV secolo. Il Mammut e la mostra al MuNDA sono opportunità incredibili per scoprire la storia dell'Abruzzo e arricchire la nostra conoscenza del territorio. Non perdete l'occasione di ammirare questi tesori straordinari che ci fanno sentire parte di qualcosa di speciale e ci rendono orgogliosi della nostra cultura.

01 - PALE5309 (1)-2

Orari di visita e prezzi del Mammut al Castello Cinquecentesco per l'estate 2023

Il calendario delle aperture del Mammut al Castello Cinquecentesco prevede orari di visita dalle 9.30 alle 19.30, con chiusura della biglietteria alle 19.00.

Le aperture sono previste per i giorni, 8 e 9 luglio, 15 e 16 luglio, 22 e 23 luglio, 29 e 30 luglio (tutti i sabati e le domeniche di luglio), e tutti i giorni (escluso il lunedì) per tutto il mese di agosto.

A settembre, invece, l'apertura è prevista per i giorni 1, 2 e 3.

È necessaria la prenotazione solo per i gruppi superiori alle 20 persone inviando una mail a mn-abr.urp@cultura.gov.it.

I prezzi dei biglietti per accedere al Mammut del Castello sono di 5 € per il biglietto intero, 3 € per il ridotto e gratuito per i minori di 18 anni.

Inoltre, l'ingresso sarà gratuito il 6 agosto e il 3 settembre in occasione della #domenicalmuseo.
Parallelamente, la sede del MuNDA in via Tancredi da Pentima (ex Mattatoio) sarà aperta nei consueti orari, dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30, con ultima entrata consentita alle ore 19.00.

Per maggiori informazioni e per essere aggiornati sulle attività del Museo, è possibile visitare il sito web del museo e le pagine social del MuNDA Facebook e Instagram.

MammuthMeridionalis 22 02 22 (2)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento