← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

LA SEGNALAZIONE - Squallida via di periferia

Viale Appio Claudio, 279 · Cinecittà

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ecco viale appio claudio, tratto via quintilio varo/viale giulio agricola, una via famosa per la maestosità e la bellezza dei suoi pini marittimi, trasformata, grazie all'intervento di c.d. riqualificazione del municipio VII, in una squallida via di periferia. Complimenti all'assessore che ne ha decantato le lodi dell'intervento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Caro Michele, io non rappresento nessuno, come te, ma partecipo alla vita e alla rinascita della via e del quartiere. Se abiti veramente nel viale Appio Claudio, dovresti conoscere meglio le vie che interseca. I pini "secolari" non lo erano, sono stati piantati negli anni '60. Il "filare" di pini era ormai rovinato, dato che molte alberature erano state tagliate o erano crollate nel tempo (se fossi di qui, dovresti ricordarti cosa è successo con l'ultima nevicata). La strada (se abiti qui lo sai) era estremamente degradata e purtroppo non si poteva rimettere a posto senza abbattere gli alberi, infatti da oltre 20 anni non sono stati fatti interventi al di là delle "toppe". La ciclabile, ben diversa nel progetto da quella di viale Giulio Agricola, e i nuovi alberi che verranno ripiantumati, riporteranno il decoro alla via. Il quartiere, con l'aiuto e la partecipazione di noi residenti rinascerà.

    • Sono felice per te, manlio, e per il tuo ottimismo, che ti porta a non dubitare delle scelte politiche che stanno procurando al quartiere un evidente e solare danno all'ambiente. Ti sei per caso chiesto se chi ha deciso lo scempio, ha chiesto il parere sull'abbattimento dell'alberatura di viale Appio claudio al corpo forestale dello Stato? Ti sei chiesto o hai chiesto al decisore la tipologia di alberi che sostituiranno i pini? Ti sei chiesto se il decisore abbia fatto un'analisi di impatto ex ante sull'utilizzo della pista ciclabile? Ti sei chiesto se il decisore abbia mai provveduto a chiedere ai residenti dell'appio claudio, a tutti, non ad uno sparuto gruppo, la loro opinione? Ti sei chiesto se una decente manutenzione della strada d dell'alberatura avrebbe potuto impedito lo scempio? Ecco queste sono le domande che chi, come te, è propugnatore dello scempio, avrebbe dovuto farsi. Cordialmente michele.

      • Caro Michele, rispondo alle tue domande: „Ti sei per caso chiesto se chi ha deciso lo scempio, ha chiesto il parere sull'abbattimento dell'alberatura di viale Appio Claudio al corpo forestale dello Stato“ 1) Si, l'abbattimento, come detto, è parte di un progetto (è pubblico, vallo a vedere), che ha visto innumerevoli (e faticosi) passaggi e autorizzazioni. La richiesta è stata fatta all'agronomo del servizio Giardini del Comune (che ha in carico la manutenzione delle alberature, non il Corpo Forestale) ed alla "Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio" che si occupa della gestione paesaggistica di Roma. „Ti sei chiesto o hai chiesto al decisore la tipologia di alberi che sostituiranno i pini“ 2) Si, è scritto sul progetto: "… Le nuove piantumazioni saranno con molta probabilità della specie Quercus cerris (Cerro), la cui selezione è stata ponderata sulla base di una futura gestione tecnicamente ed economicamente sostenibile e di sicurezza del cittadino". La soprintendenza ha dato un primo parere indicando la ripiantumazione di pini (come quelli tolti, ma chiaramente più giovani). Comunque l'argomento è aperto e (noi abitanti) possiamo partecipare alla decisione. „Ti sei chiesto se il decisore abbia mai provveduto a chiedere ai residenti dell'appio claudio, a tutti, non ad uno sparuto gruppo, la loro opinione“ 3) Si, il "decisore" ha fatto vari incontri pubblici (a cui evidentemente non hai partecipato) dove sono state esposte le idee e raccolti i commenti di tutti i presenti (del quartiere, non un piccolo gruppo). „Ti sei chiesto se una decente manutenzione della strada d dell'alberatura avrebbe potuto impedito lo scempio“ 4) Si, la manutenzione degli alberi (del servizio giardini) effettuata in questi anni, non è stata purtroppo sufficiente a evitare cadute, danni e abbattimenti. La manutenzione stradale, come detto si è limitata alla copertura delle buche dato che non è possibile rifare l'asfalto senza incidere sulle radici dei pini (rendendoli pericolanti). Michele è chiaro che non sei un abitante del Viale, e non hai partecipato agli incontri aperti ed alle discussioni pubbliche che sono state fatte nell'ultimo anno. Chiaramente sei uno "contro" e questo è il tuo atteggiamento. Si, io sono uno "pro", ma anche uno che si informa, vigila e soprattutto partecipa.

        • bene Manlio, vedo che sei informatissimo, meticolo e puntutissimo. Il fatto è che tu sia pro abbattimento, vigilante e partecipante non è una medaglia da appuntarsi al petto come tu credi. È una aggravante, perché denota scarsa sensibilità ai valori ambientali e poco o nessun interesse al concetto di viale alberato o di albero monumentale e la predilezione per le piste ciclabili. Hai evidentemente anche la preferenza per la distruzione di ciò che la natura ci ha dato gratuitamente e non ti interessa che si dimezzera l'ossigenazione che i pini hanno fornito finora all'ambiente circostante. Parli di incontri pubblici e non dici quali associazioni o comitati vi abbiano partecipato, se sono state verbalizzate le istanze di queste associazioni. Non dici se questi comitati hanno ricevuto un mandato dai residenti dell'appio claudio e in quale sede legale del comitato è stato discussa la mozione sui suggerimenti da dare ai decisori. Ti sei poi chiesto del perché la distruzione di questo splendido habitat dell'apoio claudio è avvenuta in epoca di covid 19? Non sarà perché così nessuno ha interesse a protestare visto la gravità del momento che stiamo attraversando? Di una cosa ti devo dare atto, è vero io non sono residente all'appio claudio, vengo ogni giorno da forcella faccio l ambulante al mercatino dell'appio claudio e nei tempi morti do' un occhiata alla via e casualmente l'occhio in questi giorni di distruzione dei pini è andato alle motoseghe degli operai che hanno dato esecuzione ai tuoi desiderata di distruggere la bellezza della via.

  • Caro "Michele" la tua segnalazione è del tutto strumentale, visto che l'intervento di abbattimento è solo un primo passo di un progetto di riqualificazione che prevede il rifacimento di tutta la strada e la ripiantumazione finale di nuovi alberi. Noi abitanti della via, conosciamo bene il progetto e lo approviamo. Chiaramente tu non sei di queste parti, e non ha seguito i molti mesi di dibattito che abbiamo avuto come residenti con l'amministrazione. L'abbattimento dei pini è stato sofferto ma necessario per consentire il rifacimento della strada, che ormai da decenni non veniva rifatta.

    • Caro manlio, io non so chi tu sia ne' chi tu rappresenti. Io sono un residente di viale appio claudio che ha cuore la bellezza e il bene ambiente e che ha espresso una opinione sulla base di ciò che sta vedendo in questi giorni e cioè la distruzione totale di più di 30 pini "secolari" che davano lustro e maestosità alla strada, un filare alberato di pini che tutto il quartiere e tutta la città ci invidiava. Tutto questo ora non sarà più, quindi bene per te, molto male per me. Ho visto persone anziane piangere per questo, la bellezza distrutta e sostituita non si sa da cosa. L'occhio ora potrà godere dello squallore di una via priva della potenza e maestosità dei pini. Però da domani avremo una bella pista ciclabile, come i fortunati di via nobiliore e via giulio agricola, e potremmo utilizzarla come loro per le deiezioni canine e come discarica. Se ti piace questo non posso che prenderne atto e farti i migliori auguri.

Segnalazioni popolari

Torna su
RomaToday è in caricamento