← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

LA SEGNALAZIONE - Capolinea atac della linea 980: la protesta di Montespaccato

Via Antonio Pane, 169 · Montespaccato

Il comitato di quartiere Insieme per Montespaccato in più occasioni, ufficiali e ufficiose, ha segnalato al municipio XIII il grave stato di degrado ed insicurezza in cui versa il Capolinea atac della linea 980. Questo è un piccolo slargo pavimentato e privo di illuminazione, è arredato con una pensilina e piccoli arbusti, infine recintato al lato posteriore che si affaccia su un dirupo. Questa piccola piazzetta è frequentata quotidianamente da bambini e adolescenti della zona che faticano a trovare un luogo appropriato per soddisfare i loro bisogni di gioco e socialità, spesso questi giocando e discutendo si appoggiano alla recinzione pericolante con il rischio di finire giù dal dirupo. Finalmente il municipio XIII sembra accorgersi delle segnalazioni, iniziando dei lavori di messa in sicurezza del sito, al termine però l’amara sorpresa sia per il comitato, ma sopratutto per i cittadini e i giovani frequentatori: La consistenza dei lavori è stata quella di applicare un’ulteriore recinzione senza minimante ripulire il sito dalle sterpaglie, dalla spazzatura o dalle antiche e fatiscenti recinzioni diminuendo ulteriormente lo spazio di gioco e socialità, insomma la solita polvere nascosta sotto al tappeto. Una bella beffa per i cittadini che vorrebbero una qualità di vita migliore nella periferia, ma quotidianamente si sentono presi in giro per la poca estetica e la poca empatia che mostrano le istituzioni. di SILVIA LIZI Consigliere CDQ "Insieme per Montespaccato"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento