rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Scuola

Scuola, caos presentazione domande per i docenti: "Si rimandi la scadenza"

L'appello dell'assessore regionale al Lavoro e Formazione Di Berardino: i termini scadono il 21 agosto, ma problemi ai sistemi informatici stanno impedendo a molti professionisti di inoltrarle

Ancora un’estate di passione per i docenti: nei giorni in cui si avvicina la scadenza dei termini delle presentazione delle domande per le graduatorie a esaurimento, quelle provinciali per le supplenze e per il ruolo dalla fascia Gps, tantissimi professionisti stanno avendo problemi e difficoltà a inoltrare le loro a causa di problemi informatici.

A denunciarlo è Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, che ha espresso “preoccupazione per le difficoltà che stanno vivendo i docenti per la presentazione delle domande per le graduatorie ad esaurimento, per le graduatorie provinciali per le supplenze e per il ruolo dalla fascia GPS”.

“Pur apprezzando la celerità con cui il ministero dell’Istruzione ha messo in campo la procedura per assicurare la corretta apertura dell’anno scolastico con supplenti già nominati e in servizio al primo settembre - prosegue Di Berardino - le difficoltà che si stanno riscontrando in queste ore rischiano di compromettere l’efficacia della procedura stessa di assegnazione delle cattedre”.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 21 agosto, termine che per molti docenti potrebbe essere impossibile da rispettare: “Occorrerà valutare di posticipare il termine ultimo di chiusura per l’inoltro delle domande, per consentire a tutti di completare comunque entro il primo settembre”, è l’appello dell’assessore al Lavoro e Formazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, caos presentazione domande per i docenti: "Si rimandi la scadenza"

RomaToday è in caricamento