Scuola

Nidi e materne, al Comune 10 milioni di fondi dal Miur: "Abbatteremo tariffe d'iscrizione"

L'annuncio dell'assessore Laura Baldassarre. I fondi fanno parte del piano di potenziamento nazionale per i servizi educativi dell'infanzia

Immagine d'archivio

Tariffe di iscrizione più basse a nidi e scuole dell'infanzia. L'obiettivo sarà possibile anche per Roma. A dicembre infatti sono arrivati i fondi del Miur stanziati nel 2017 con la riforma della Buona Scuola. Circa 10 milioni di euro - la cifra destinata alla Capitale - per la riforma del nuovo sistema integrato di istruzione da 0 a 6 anni. 

Tra gli obiettivi fissati dalla programmazione delle regioni il consolidamento e ampliamento della rete dei servizi educativi per l'infanzia, pubblici e privati, con riduzione della partecipazione economica delle famiglie. 

"Finalmente la Regione Lazio ha provveduto al riparto dei fondi ministeriali che riguardano lo 0-6" ha annunciato l'assessore alla Scuola Laura Baldassarre. "Disporremo di nuove risorse per finanziare le politiche educative e scolastiche, abbattendo le tariffe per le famiglie e andando incontro anche alle questioni sollevate dagli operatori dei nidi convenzionati". 

Il riferimento è ai ritardi nei pagamenti delle fatture agli asili in convenzione, da mesi costretti a pagare di tasca propria i costi di gestione, compresi quelli del personale dipendente. Sul punto è al vaglio l'ipotesi di utilizzare parte dei fondi per rafforzare gli uffici preposti all'emissione dei pagamenti. 

"Cogliamo con favore l'annuncio dato questa mattina in commissione Trasparenza dall'assessore Baldassarre relativo all'intenzione della Giunta comunale di ridurre le tariffe degli asili nido a partire dal prossimo anno scolastico - commenta il presidente della commissione Trasparenza Marco Palumbo - vigileremo sulla reale applicazione di questa intenzione"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi e materne, al Comune 10 milioni di fondi dal Miur: "Abbatteremo tariffe d'iscrizione"

RomaToday è in caricamento