Apre al Portuense il primo Pronto Soccorso Psicologico di Roma

Il centro si trova presso Villa Giuseppina ed è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:30

È attivo da due mesi il Pronto Soccorso Psicologico, idea che nasce dall'intuizione che la psicologa clinica Mariolina Palumbo ebbe all'incirca cinque anni fa ed è frutto della sua lunga esperienza di terapeuta a Roma e Milano. Nella Capitale fondamentale si è rivelata la collaborazione con il direttore sanitario di “Villa Giuseppina”,lo psichiatra Stefano Cogliati Dezza.

Villa Giuseppina,situata nel quartiere e,Monteverde-Portuense è nota nel panorama della psichiatria romana come struttura residenziale e RSA. Attualmente ha ampliato le sue funzioni con un Poliambulatorio specialistico e un C.D.P : da due mesi ha messo al suo attivo anche la realizzazione del Pronto Soccorso Psicologico, il primo aperto sul territorio capitolino.


Palumbo: “Bisogna prevenire il benessere psicologico di chi vive in una città come Roma”

La Palumbo e Cogliati Dezza intendono proporre al cittadino una porta aperta al disagio, alla solitudine, alla inadeguatezza all'ascolto del tessuto urbano, grazie a questo presidio sociosanitario aperto ininterrottamente dalle 9 alle 19,30 tutti i giorni, festivi compresi.

Il PSP offre aiuto qualificato ad un costo minimo (30 euro ad accesso contro le 36 del ticket SSN) servendosi di una equipe di psicologi di provata esperienza e con diversificati indirizzi terapeutici.
“Sono lieta che il dottor Cogliati Dezza abbia voluto investire nel PSP e condividere le mie teorie sulla necessità di sostenere la prevenzione ed il benessere psicologico di chi vive in una metropoli come Roma – afferma la dott.ssa Palumbo- dove il tessuto sociale rarefatto produce solitudine e vuoto, quel vuoto che fa ammalare soprattutto di ansia incontenibile, attacchi di panico, vissuti depressivi che si verificano improvvisamente e necessitano di aiuto immediato.”
 

Di cosa si occupa il centro

L'equipe del Pronto Soccorso Psicologico si occupa di tutte le problematiche legate al disagio: conflitti di coppia e separazioni,  problematiche adolescenziali e scolastiche, stati depressivi reattivi (gestione del lutto, depressione postpartum, condizioni conseguenti a malattie organiche gravi), mobbing e quanto altro possa intervenire a modificare lo stato di benessere delle persone.

Altra particolarità degna di nota è che al PSP di Villa Giuseppina possono accedere tutti i cittadini, senza limitazione di residenza e senza appuntamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento i dati rilevati denotano da parte dell'utenza una richiesta di aiuto soprattutto per attacchi d'ansia e stati depressivi.
Il PSP dunque non è solo un servizio di pronto intervento ma si sta rivelando un valido aiuto per le istituzioni con effetto di potenziale decongestionamento dei servizi pubblici ospedalieri e ambulatoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento