menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo Baleani a rischio chiusura, Fdi: "Zingaretti lo inserisca nel piano aziendale"

I consiglieri comunali e regionali presenteranno una mozione alla Pisana

Una mozione che impegna il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, a modificare il piano aziendale dell'Umberto I ripristinando immediatamente, con le dichiarate proposte migliorative, la Breast Unit di Palazzo Baleani. E' quanto annunciato dal gruppo di Fratelli d'Italia. "Solo in questo modo, infatti, potrà essere garantito il mantenimento di questo centro senologico, che con il proprio operato ha salvato la vita a centinaia di donne e  che deve poter continuare a farlo", scrivono i consiglieri regionali di FdI  Giancarlo Righini e Chiara Colosimo e la consigliere comunale della lista civica Con Giorgia Rachele Mussolini.

"Da fonti stampa abbiamo appreso che l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato nega la chiusura definitiva del centro di senologia oncologica di Palazzo Baleani, sostenendo, anzi, che 'le attività della struttura verranno implementate e la stessa diventerà il centro salute della Donna'. La sua versione dei fatti, però, risulta difficile da credere, considerato che, a fronte di quanto da lui dichiarato, all’interno del nuovo atto aziendale Palazzo Baleani non compare", si legge. "Siamo stufi di vedere Zingaretti e i suoi colpire duramente la sanità regionale, radendo al suolo presidi sanitari e assistenza ospedaliera per favorire il solito sistema clientelare di cui finiscono per beneficiare amici e parenti".

La consigliera Rachele Mussolini ha scritto inoltre una lettera alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati in occasione del mese di prevenzione del tumore al seno. "Palazzo Madama si tinge di rosa contro il tumore al seno. Le istituzioni sostengono la necessità di non abbassare la guardia contro una malattia che ha già fatto troppe vittime, poi, però, si guardano bene dal preservare dalla chiusura le strutture di eccellenza che la combattono", spiega Rachele Mussolini. "L’ennesima riprova sta arrivando in questi giorni dalla vicenda di Palazzo Baleani, una breast unit rispondente ai più elevati standard europei capace di effettuare in poche ore tutti gli accertamenti per la diagnosi tempestiva e l’individuazione di un piano terapeutico mirato e che, invece, rischia la chiusura per mano degli stessi partiti che oggi governano il Paese e la Regione Lazio. Sensibilizzare l’opinione pubblica sul cancro al seno è sicuramente importante, ma è paradossale che quelle stesse istituzioni che lo fanno non si attivino poi per tutelare i centri in grado di debellarlo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento