menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umberto I, taglio del nastro per il nuovo reparto di neuropsichiatria infantile: "Servizio unico in Italia"

La struttura rappresenta un'esperienza pilota in Italia. D'Amato: "Grande sfida per il nostro sistema sanitario"

Taglio del nastro, oggi, per il nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile dell’AOU Policlinico Umberto I di Roma, diretto dal prof. Vincenzo Leuzzi alla presenza dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato e del Direttore generale del Policlinico Umberto I, Vincenzo Panella.

La struttura, che rappresenta un'esperienza pilota in Italia, è finalizzata ad accogliere soggetti in età adolescenziale con esordi psichiatrici in fase acuta non gestibili in contesti clinici alternativi.

Questo nuovo reparto completa l'offerta assistenziale dell'Istituto di Neuropsichiatria Infantile, fondato dal prof. Giovanni Bollea, rispondendo ad una crescente richiesta assistenziale in un ambito riconosciuto critico dalla Regione da oltre 10 anni.

Il reparto si inserisce all’interno di un'offerta assistenziale dedicata alla psichiatria che includerà, in funzione della gravità del quadro clinico, un ambulatorio, un diurno terapeutico e due reparti degenza per diverse fasce di età nell’ambito dell’età evolutiva. Le attività saranno inoltre integrate per le condizioni psico-organiche con l’area neurologica già parte integrante della struttura. 

Per l'assessore alla Sanità Vincenzo D'Amato, questo "sarà un servizio unico in Italia e parte dove è sorta la grande scuola della Neuropsichiatria infantile. E' una grande sfida che rafforza qualitativamente il sistema sanitario regionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento