menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, al San Giovanni aprirà un laboratorio di Genetica Medica

Il polo sarà pronto nell'estate del 2020

Un nuovo laboratorio pubblico specializzato in Genetica Medica sta per essere realizzato presso l'azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata. La nuova struttura vedrà la luce entro la fine dell'estate del 2020. Occuperà una superficie di oltre 600 metri quadrati, con sede all'interno degli spazi del presidio Santa Maria, che saranno ristrutturati grazie ad uno specifico finanziamento regionale di circa 550.000 euro. 

Come si legge in una nota diramata dall'ospedale, il nuovo polo nasce dall'accordo tra il San Giovanni Addolorata e l'Asl Roma 1, con l'obiettivo di integrare in un'unica grande struttura pubblica le rispettive attività in materia di genetica medica, che servirà la popolazione di Roma e dell'intera Regione Lazio. I due centri attualmente esistenti hanno competenze di laboratorio complementari nella diagnosi prenatale, postnatale, genetico-molecolare, della citogenetica onco-ematologica e una consolidata attività di collaborazione reciproca per la consulenza genetica. 

L'unione delle due strutture consentirà di fornire all'utenza esami di laboratorio di alta tecnologia e consulenze specialistiche integrate nei percorsi di diagnosi, cura e follow-up condivisi tra ospedale e Asl nel campo delle malattie onco-ematologiche e nell'assistenza materno-infantile. L'intento è supportare le persone, che presentano il rischio di sviluppare una malattia di tipo genetico, e le loro famiglie, nella conoscenza degli interventi preventivi disponibili e nell'effettuazione di scelte procreative responsabili. 

Il nuovo Laboratorio di Genetica Medica sarà costituito da un Consultorio Genetico, da un Laboratorio di Citogenetica Clinica e da un Laboratorio di Genetica Molecolare, attrezzati con le piu' moderne apparecchiature e affidati a un team di professionisti esperti: medici, biologi, tecnici di laboratorio. La struttura prevede anche spazi dedicati all'incontro con i pazienti e le famiglie per le attivita' di consulenza genetica: saranno infatti fornite tutte le informazioni scientifiche più aggiornate e indicazioni sui servizi terapeutici, riabilitativi, e sociali di supporto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento