Il centro per la fecondazione assistita del San Filippo Neri festeggia la nascita dei primi tre bambini

Ne dà notizia la Asl con una nota. Si tratta di due bambine e un bambino

Due fiocchi rosa e uno celeste al Centro per la Procreazione medicalmente assistita (Pma) del San Filippo Neri. Si tratta dei primi tre bambini, due femmine e un maschio, nati a un anno di distanza dall'inizio della tecnica della fecondazione eterologa nel Pma della Asl Roma 1 che ne dà notizia con una nota.

Due sono gemelli, un maschio e una femmina. Sono stati partoriti al Policlinico Gemelli, sono nati da donazione di gameti e pesano 2,690 chili e 2,355 chili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda bambina, invece, è stata partoria all'ospedale San Pietro grazie a una donazione di seme e pesa 3,680 chili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono venti in totale nel Lazio. I dati Asl del 7 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento