Ztl spente, De Vito a Raggi: "Proroghi ordinanza". Ma i varchi elettronici rischiano di spaccare il M5s

Il presidente dell’Assemblea Capitolina ha chiesto di prorogare ancoran la sospensione delle zone a traffico limitato: a dicembre la dura discussione con Stefàno

Prorogare l’ordinanza di apertura delle Ztl in centro, la cui scadenza è prevista per domani. La richiesta avanzata con una mozione urgente dal presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, rischia di infiammare gli animi all’interno del M5s. Ancora una volta. 

Ztl spente, De Vito vuole la proroga: è rischio scontro con Stefàno

Si perchè la discussione sulla sospensione delle zone a traffico limitato aveva suscitato il duro scontro tra De Vito e il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno, già in occasione della proroga sullo spegnimento dei varchi firmata dalla sindaca Raggi nel dicembre scorso. 
 
“E’ evidente che il Movimento attraversa una profonda crisi di consenso, dettata da una profonda crisi di identità. Ad oggi non siamo né carne né pesce, né bianco né nero, tutto e il contrario di tutto. Nello specifico di Roma – aveva obiettato il consigliere capitolino - non puoi tenere insieme ZTL aperta e iniziative come via libera”, la manifestazione che promuove la mobilità sostenibile". “Parole integraliste e pericolose” - aveva replicato De Vito. Erano seguite accuse pesanti, recriminazioni e attacchi oltre il tema della mobilità in città. Una sorta di resa dei conti tra due grillini dalle visioni spesso opposte. 

ZTL spente, Stefàno (M5s) insorge: "Il M5s è diventato tutto ed il contrario di tutto"

La mozione sui varchi Ztl del centro: "Raggi proroghi ordinanza"

Così la richiesta del presidente dell’Aula sulla Ztl rischia di innescare una nuova miccia. “Persistono le condizioni di tutela e di sicurezza della salute dei cittadini che avevano portato alla firma dell’Ordinanza dello scorso novembre all'esito della riunione in Prefettura. Un provvedimento inserito tra le misure per agevolare gli spostamenti in città, e ridurne i rischi, nella fase di emergenza Covid e volto a contenere per quanto possibile la diffusione del contagio anche sui mezzi pubblici” - ha scritto in una nota De Vito. “Alla luce del protrarsi e dell’aggravarsi di tale situazione emergenziale è importante, dunque, che l’Amministrazione dimostri di essere vicina alla città lanciando un messaggio forte che tuteli la salute dei romani e che allo stesso tempo contribuisca ad evitare che il tessuto produttivo della Capitale subisca un ulteriore duro colpo”. Da qui l’appello alla sindaca Raggi di dare continuità all’ordinanza del 3 dicembre scorso. 

Anche il centrosinistra vuole i varchi del centro spenti

Favorevole alle Ztl spente pure il centrosinistra: anche la lista civica Roma Torna Roma e il Partito Democratico hanno presentato una mozione perchè si proroghi la disattivazione dei varchi elettronici. “E' una misura necessaria almeno fino alla durata dello stato di emergenza nazionale e da sostenere in questo periodo in cui si prevede di riaprire le scuole e in cui partiranno i saldi” - hanno spiegato i consiglieri Svetlana Celli, Giulio Pelonzi e Ilaria Piccolo
 
“Ci auguriamo che questa volta non ci siano incertezze tra i colleghi di maggioranza e che si arrivi subito all'approvazione per una misura che permetta di sostenere concretamente i commercianti del centro storico e che ha lo scopo di alleggerire il carico sui mezzi pubblici ancora non in grado di fornire un'offerta soddisfacente per le limitazioni sulle vetture del numero dei passeggeri e per il numero di vetture disponibili a Roma. E più che mai necessario oggi ascoltare il grido di sofferenza di questa città". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento