rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

M5s contro M5s, Lozzi sostiene Stefàno e boccia anche lei la scelta di Raggi: "Serve coerenza in politica"

La presidente del Municipio VII, nel commentare le parole del consigliere capitolino che ha bocciato l'ordinanza firmata da Virginia Raggi, sostiene la posizione del consigliere Stefàno

La Ztl aperta spacca il Movimento 5 Stelle. Da una parte l'ordinanza della sindaca Virginia Raggi che ha prorogato il provvedimento di apertura della zona a traffico limitato h24 fino al termine di agosto, dall'altra chi tra i pentastellati è contrario a questa decisione.

Già venerdì sera Enrico Stefàno aveva bocciato la decisione di Raggi, il giorno dopo è toccato alla presidente del Municipio VII, Monica Lozzi, anche lei con un post al vetriolo su Facebook: "Trovo estremamente condivisibili le parole critiche scritte dal Presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno sulla decisione di mantenere aperte le ZTL del Centro fino al 30 agosto. Questa proroga è indubbiamente una scelta miope, che mal si accorda con le ultime meritevoli attività portate avanti dall'Amministrazione Comunale e dalle Municipali, attività tutte volte in un'unica direzione: la mobilità alternativa".

"La realizzazione di chilometri di ciclabili, l'implementazione dei servizi in sharing di e-bike e monopattini elettrici, la riattivazione della Sosta Tariffata sono pensati e realizzati per invogliare i cittadini romani a scegliere un diverso e più sostenibile tipo di mobilità. - scrive Lozzi senza mai citare Raggi - Poi però, in puro stile cerchiobottista, si fornisce ai cittadini un input di segno diametralmente opposto: 'Scusate, abbiamo scherzato. Si torna alla macchina anche in Centro'. Si spera in questo modo di aiutare il commercio? Per niente, perché all'interno delle Ztl i parcheggi sono quasi a Rotazione Zero, dato che sono per lo più appannaggio dei residenti".

Il regno di Virginia Raggi messo in crisi da Monica Lozzi: così nel M5s romano cambiano le gerarchie

"È stata una mossa infelice, nata dal tentativo di accontentare alcune categorie, ma che, come giustamente sostenuto da Enrico Stefano, finirà per scontentare tutti. Soprattutto i delusi da una politica schizofrenica e sempre meno capace di prendere posizione", chiosa.

Lozzi lancia gli Stati generali del M5s romano: "Il candidato sindaco va deciso lì. Crimi? Inopportuno"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s contro M5s, Lozzi sostiene Stefàno e boccia anche lei la scelta di Raggi: "Serve coerenza in politica"

RomaToday è in caricamento