Venerdì, 6 Agosto 2021
Politica

Zingaretti: “La banda della Magliana più di un mito per i neofascisti di allora”

Il presidente della Provincia definisce "una battuta infelice" l'accusa di Alemanno alla fiction Romanzo Criminale: "La banda della Magliana era vicina a qualcuno e non certo alla sinistra"

A distanza di due giorni dal “je accuse” del Sindaco Gianni Alemanno contro la fiction Romanzo Criminale, il presidente della provincia, Nicola Zingaretti, risponde al primo cittadino definendo l'uscita di Alemanno “una battuta infelice”.


“La banda della Magliana”, ha spiegato il presidente della Provincia, “non solo non è mai stata un mito ma come è noto era qualcosa di più per i giovani neofascisti di allora. Diciamo che è' una battuta infelice e non voglio costruirne un caso. La banda della Magliana era vicina a qualcuno e non certo alla sinistra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zingaretti: “La banda della Magliana più di un mito per i neofascisti di allora”

RomaToday è in caricamento