Roma Capitale, già pronte duemila polizze assicurative per i volontari. A loro insaputa

Il dipartimento ambiente ha deciso di provvedere alla sottoscrizione di 2mila polizze per i volontari che si prenderanno cura del verde cittadino

Volontari rimuovono cassette abbandonate a Vitinia

Non dovranno più pagare i romani che vogliono trascorrere il tempo libero per dedicarsi alla cura dei beni comuni. Dall'estate del 2017 infatti, una determina dirigenziale li costringeva a sottoscrivere un'assicurazione ed a comunicare per tempo l'intervento di volontariato da mettere in campo.

Assicurazioni e autorizzazioni imbrigliano i volantari

L'atto, firmato dal Dipartimento Tutela Ambientale, aveva di fatto imbrigliato l'iniziativa dei cittadini interessati a sistemare le strade, i giardini. A svuotare i cestini o a sostituire le stecche di una panchina rotta. Una decisione ampiamente contestata, tanto da finire anche nelle aule dei tribunali. Due associazioni hanno infatti presentato un ricorso prima al Tar e poi al Consiglio di Stato. Risultato: dalla scorsa primavera gli effetti della determina sono stati sospesi. Almeno fino alla sentenza di merito che, da allora, non è mai arrivata.

Il  Municipio VII acquista le polizze assicurative

In attesa che la giustizia amministrativa segua il proprio corso, c'è chi ha pensato di percorrere strade alternative. Nel municipio VII  l'istituzione locale ha trovato una soluzione differente. Nel territorio più popoloso della Capitale infatti, l'ente di prossimità ha deciso di sottoscrivere trenta polizze assicurative. Ne possono beneficiare i volontari a cui, nel frattempo, è stato chiesto d'iscriversi in un apposito albo.

Le misteriore polizze di Roma Capitale

Ed il Campidoglio? Incalzata dalle telecamere di PresaDiretta, la Sindaca Raggi ha dichiarato che "in questi due anni abbiamo sciolto una serie di passaggi burocratici ed abbiamo fatto sì che il Comune di Roma si facesse carico dell'assicurazione dei cittadini che vanno a pulire e sistemare parchi e giardini". Per molti questa notizia ha rappresentanto una novità assoluta. "Non ne sappiamo niente" dichiarano gli attivisti del Comitato Giovannipoli, uno di quelli che aveva fatto ricorso al Tar. "A noi risulta che una polizza esista solo per chi ha preso in adozione un'area verde" dichiarano invece i volontari che si prendono cura del parco Falcone e Borsellino, sulla Cristoforo Colombo. 

La nuova determina dirigenziale

Dall'assessorato all'Ambiente di Roma Capitale viene confermata l'esistenza di questa polizza di cui, la Sindaca, aveva accennato a RaiTre.  Ed in effetti una nuova determina dirigenziale, risalente al giugno del 2018, ha nuovamente affrontato la questione. Il Dipartimento Ambiente ha infatti disposto la sottoscrizione di una polizza assicurativa per ben duemila unità,  "suddivise in circa mille per i volontari occasionali e mille per volontari che adottano un'area". Solo che non lo sa praticamente nessuno. 

Dell'assicurazione, si legge nella determina,  possono beneficiare "le strutture afferenti a Roma Capitale che intendono promuovere attività di volontariato in aree a carico e in manutenzione al Dipartimento Tutela Ambientale". Per ottenerla però, "dovranno attivare apposita procedura presso il Dipartimento Tutela Ambientale – Ufficio volontariato che fornirà specifiche istruzioni e prescrizioni finalizzate al regolare svolgimento dell’evento e alla copertura assicurativa dei volontari".

Polizze sottoscritte già da tre mesi

La copertura assicurativa sottoscritta con le assicurazioni di Roma - Mutua assicuratrice Romana, coprono un arco di tempo della durata di un anno. E quindi, visto che la determina è diventata efficace a partire dal 18 giugno del 2018, fino al 17 giugno del 2019 i volontari sono coperti. Ma prima, per effettuare un intervento, devono chiedere l'autorizzazione al Dipartimento Ambiente. La procedura dunque resta ingessata, ma potrebbe migliorare lavorando sui tempi necessari per ottenere il via libera all'intervento. Sul piano della comunicazione invece, conviene che il Campidoglio si adoperi per informare i cittadini che non devono più sobbarcarsi il costo di una polizza assicurativa per svuotare i cestini o sfalciare l'erba nel parco cittadino. Senza perdere altro tempo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento