Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Un anno di Raggi, la sindaca fa il bilancio: "Serve tempo, grazie ai romani per la pazienza"

In Campidoglio la sindaca, i suoi assessori e i consiglieri hanno fatto il punto dei lavori di un anno: "Questo è un cambiamento radicale che completeremo nel corso della consiliatura"

"E' processo che richiede tempo". Nel bilancio del primo anno che la sindaca Virginia Raggi ha esposto questa mattina alla stampa insieme alla sua squadra, in un mix di "risultati" e "prossimi obiettivi", lo ha ribadito più volte: "Stiamo lavorando". Un anno non basta. Ne servono cinque. "Questo è un cambiamento radicale che completeremo nel corso della consiliatura" tanto che si è sentita in dovere di ringraziare i romani "per la loro pazienza". E ancora: "Tutto il lavoro che stiamo facendo è lungo, difficile e in salita, alcuni risultati saranno visibili subito e altri tra qualche tempo, ma questa amministrazione entra in Campidoglio la mattina presto ed esce la sera tardi: facciamo il massimo e se non basta faremo di piu', ma non molliamo.

La strada più veloce "sarebbe stata quella di alzare il telefono e chiamare le solite ditte ma noi abbiamo scelto un'altra strada che richiede tempi più lunghi" ha affermato la sindaca. Sulla recente chiusura delle indagini si è mostrata tranquilla: "Ritengo su aver agito in buona fede e spiegherò le mie ragioni ai magistrati" ha spiegato interpellata a riguardo. Ma di un passo indietro non se ne parla nemmeno: "Ho sentito Beppe, mi ha incitato ad andare avanti. Continueremo a lavorare". 
 
Lunedì la sindaca si era data un sette e mezzo. "Con noi è ripartita la programmazione" ha ripetuto in più occasioni. E così i suoi assessori. L'approvazione del bilancio "entro i termini di legge"; le gare europee per la manutenzione del verde verticale ed orizzontale, "stiamo aprendo ora le buste"; le strade rimesse a nuovo che la sindaca ha elencato mostrando le immagini del 'prima e del dopo'. Tra gli altri motivi di "orgoglio" i "45 filobus acquistati per il corridoio di Tor Pagnotta rimasti inutilizzati che abbiamo rimesso su strada"; l'approvazione del regolamento per le sale slot e quella per l'abusivismo commerciale; la soluzione a "pastrocchi urbanistici" come il nuovo stadio della Roma; l'intesa con i sindacati che ha portato alla nascita di Fabrica Roma; l'approvazione del contratto decentrato"; la riduzione "del 60% "della morosità dei concessionari degli impianti sportivi con un milione di euro in più nelle casse del Comune". 

VIDEO - I voti dei romani

Per altre cose, però, i romani dovranno portare pazienza. Il Piano di gestione dei materiali post-consumo è stato approvato ma per il momento può vantare solo obiettivi ambiziosi. Il Piano sociale cittadino che "dopo aver ascoltato i cittadini nei municipi" è "in fase di stesura"; il processo di riorganizzazione delle partecipate annunciato più volte nel corso dei mesi scorsi da parte dell'assessore Massimo Colomban, oggi assente, "un lavoro che richiede tempo" ha spiegato la sindaca. Anche la mobilità guarda prevalentemente al futuro con progetto come la funivia di Casalotti e i lavori della metro C. 

Nessun riferimento al tema dell'emergenza abitativa con i movimenti per il diritto alla casa che proprio oggi sono davanti all'assessorato al Patrimonio di Andrea Mazzillo, anche lui assente. Niente programmazione nemmeno in relazione alla questione dei migranti. Sul tema la sindaca, interpellata a riguardo, ha affermato: "Chiediamo una temporanea sospensione per iniziare a gestire quello che ci stiamo ritrovando, indipendentemente dal concetto di quota, perché parliamo di persone". Poi ha aggiunto: "Roma è una città che accoglie un gran numero di persone, e parliamo di migranti economici e non rifugiati che scappano per una vita migliore e non dalla guerra. A Roma oltre ai migranti della nostra quota abbiamo anche quelli che appartengono alle quote di altri Comuni che vengono qui. Persone a cui dobbiamo dare una risposta e visto che non vogliamo replicare il modello di Buzzi e Carminati dobbiamo avere la possibilità di studiarne uno nuovo".

LE PAGELLE - Promossa dai dipendenti, bocciata dai commercianti

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di Raggi, la sindaca fa il bilancio: "Serve tempo, grazie ai romani per la pazienza"

RomaToday è in caricamento