Raggi incontra il 52enne picchiato a Tor Bella Monaca: "Per lui presto una casa popolare"

Virginia Raggi ha incontrato in Campidoglio Howlader Dulal, l'uomo aggredito a Largo Ferruccio Mengaroni. Con loro anche gli assessori Laura Baldassarre e Andrea Mazzillo

Il Comune di Roma è al lavoro per individuare una nuova sistemazione abitativa per Howlader Dulal, il 52enne aggredito a Tor Bella Monaca la scorsa settimana. E' quanto ha annunciato in una una nota il Campidoglio dopo l'incontro che la vittima dell'aggressione ha avuto con la sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi

All'incontro, oltre al legale di Dulal, l'avvocato Paolo Palma, hanno partecipato anche l'assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre e l'assessore al Bilancio e Patrimonio Andrea Mazzillo. I rappredentati dell'Amministrazione capitolina ha ribadito piena vicinanza e solidarietà a Howlader Dulal.

L'AGGRESSIONE A TOR BELLA MONACA 

Il bengalese 52enne, con cittadinanza italiana, ha denunciato di essere stato aggredito in Largo Ferruccio Mengaroni mentre raggiungeva la casa popolare assegnatagli dal Comune. Howlader aveva mostrato a quattro giovani italiani tra i 20 e i 25 anni il foglio del dipartimento Politiche abitative di Roma Capitale.

howlader1-2

Poi, secondo il racconto, una volta girato di schiena è stato colpito con una ginocchiata alla schiena cadendo sul marciapiede. Una aggressione in strada alla quale non sono seguite altre minacce ma un chiaro avvertimento "Gli hanno urlato 'vattene, qui non c'è posto per te'. Abbiamo presentato denuncia per lesioni con aggravante dello sfondo razziale", ha spiegato Paolo Palma, avvocato che difende il 52enne. 

"TOR BELLA MONACA NON E' RAZZISTA"

L'aggressione ha scosso molto il quartiere che, con forza, rifiuta l'etichetta del "razzismo". Mario Cecchetti, presidente del centro sociale di Tor Bella Monaca a RomaToday ha spiegato: "Gli aggressori sono scappati quando le persone del quartiere sono accorse in difesa della vittima. Questo che cosa dimostra? Che il quartiere è stato solidale con uno straniero".

"Non dico che qui nessuno sia razzista ma se due imbecilli aggrediscono uno straniero e i residenti del quartiere lo difendono e li mettono in fuga, perché dobbiamo parlare di razzismo? - ha concluso - E' successo l'esatto contrario. Sono certo che gli aggressori non siano di Tor Bella Monaca, tantomeno del vicino comparto R8. Se fosse così non sarebbero mai scappati, conosciamo bene il nostro quartiere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento