Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Virginia Raggi ad Avellino per salutare i primi 70 bus Atac prodotti da Industria italiana autobus

La visita della Sindaca Raggi allo stabilimento di Flumeri, in provincia di Avellino, che sta producendo i nuovi autobus per Atac

 

In servizio a partire da agosto i primi dei 70 nuovi bus, che compongono la fornitura da 328 mezzi acquistati da Roma Capitale nel 2019, per rinnovare e potenziare la flotta Atac. Anche questi mezzi, come i 227 già in servizio dall’estate scorsa, sono prodotti dalla società Industria Italiana Autobus (IIA), che ha portato avanti la sua attività anche nel periodo dell’emergenza sanitaria. 

Nella mattinata di oggi, lunedì 20 luglio, la sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme all’Amministratore Unico di Atac, Giovanni Mottura, e all’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese, si è recata presso lo stabilimento di IIA a Flumeri, in provincia di Avellino, alla presenza dell’Amministratore delegato della società, Giovanni De Filippis. La fabbrica aveva riavviato la produzione nel dicembre scorso proprio grazie alla commessa capitolina, di gran lunga la maggiore per la società per l’intero 2020.  Nello stabilimento campano sono pronti all’immatricolazione 42 nuovi bus e altri 28 sono in produzione.

“Oltre 600 nuovi bus su strada in poco meno di due anni. Un risultato importante che corona gli sforzi fatti da questa amministrazione per risanare l’azienda del trasporto pubblico di Roma e che permette a una grande società come IIA di aumentare la sua produzione in Italia e assumere nuovo personale anche in un momento delicato come quello attuale - dice la Sindaca Raggi -. Per questa fornitura abbiamo investito oltre 100 milioni di euro di risorse proprie di Roma Capitale. Grazie ai 328 mezzi che arriveranno quest’anno e agli altri acquistati in autofinanziamento da Atac, entro il 2021 potremo contare su oltre 700 nuovi bus su strada, molti dei quali saranno impiegati per potenziare i collegamenti in periferia”, dichiara “Il percorso di risanamento di Atac prosegue a pieno ritmo - sottolinea  l’Assessore Calabrese -. Oggi abbiamo realizzato un altro risultato importante: nuovi mezzi a supporto della flotta Atac e una fabbrica di nuovo pienamente operativa grazie anche al salvataggio dell’azienda pubblica di trasporto più grande d'Europa”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento