menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Ville storiche prese d’assalto: “Valvola di sfogo senza regole nè controlli”

L’Osservatorio Sherwood di Villa Ada e l’Associazione per Villa Pamphilj lanciano l’allarme: “Ville diventate terra di nessuno”

Le ville storiche sono state prese d’assalto. I romani, in zona rossa come in quella arancione, stanno approfittando delle belle giornate per trascorrere del tempo all’aria aperta. Ma lo stanno facendo riversandosi sui parchi cittadini. In un modo che desta preoccupazione.

Ville storiche prese d'assalto

“In seguito alle restrizioni connesse alla lotta al Covid-19 i parchi e le aree verdi sono diventate l'unica 'valvola di sfogo' praticabile, prese d'assalto con un anarchico arrembaggio e trasformate in una sorta di “terra di nessuno” hanno sottolineato l’Osservatorio Sherwood di Villa Ada e l’Associazione per Villa Pamphilj. 
 
Non ci sono soltanto le ville storiche ad essere affollati di romani. Anche i giardini pubblici, le aree gioco di quartiere, ogni fazzoletto di verde disponibile è, in questi giorni, frequentato da un numero crescente di cittadini. Un fenomeno comprensibile che tuttavia può avere delle ricadute negative. Sia sul piano del contagio che su quello della manutenzione degli spazi verdi presi d’assalto.

Le conseguenze per le ville storiche

Per le due associazioni che hanno lanciato l’allarme, all’aumentare dei romani nelle ville storiche “non ha corrisposto alcun adeguato e dovuto potenziamento delle attività di pulizia e manutenzione ordinaria”. Il risultato è che si registra “un incremento di rifiuti abbandonati sui prati e nei boschi; di piante, arredi ed elementi architettonici vandalizzati”.
 
C’è poi il tema, segnalato, del distanziamento da far rispettare, così come quello relativo all’obbligo di indossare le mascherine.”Per non parlare delle attrezzature sportive e di quelle ludiche per bambini usate da centinaia di persone senza alcuna sanificazione” hanno sottolineato l’Osservatorio Sherwood di Villa Ada e l’Associazione per Villa Pamphilj. 

L'appello in vista delle festività

La situazione, in vista delle festività pasquali, rischia di sfuggire di mano. Per questo le due realtà che hanno lanciato l’allarme, hanno anche rivolto “un accorato appello” al Campidoglio ed al Comandante della Polizia locale “affinché sia rafforzata la vigilanza nelle ville storiche e in tutti gli spazi verdi per garantirne la dovuta tutela, salvaguardarne l'integrità” ed anche per far rispettare le regole necessarie al contenimento del Covid 19.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento