Politica

Villa Leopardi, Gualtieri incontra i cittadini: “Il vero tesoro di Roma è la partecipazione”

ll candidato alle primarie del centrosinistra ha elogiato i comitati per il lavoro nella storica villa: "Bisogna rilanciare beni di pregio"

Il candidato PD alle primarie di centrosinistra ha incontrato comitati e associazioni che si prendono cura di Villa Leopardi. Da anni gli spazi verdi e la palazzina sono curati dai cittadini che hanno, con il proprio contributo, supplito le carenze dell’amministrazione.

Spazi da riqualificare

“Di spazi non restituiti ai cittadini a Roma ce ne sono molti - ha dichiarato Roberto Gualtieri -. Alcuni sono di un pregio potenziale molto alto ed è un vero sperpero di risorse; il valore civico, culturale, sociale e in alcuni casi economico di questi beni generalmente è assai superiore al costo del loro rilancio. Tecnicamente si tratta di un’inefficienza: Roma ha decine e decine di edifici come questo non valorizzati dall'amministrazione".

Il caso di Villa Leopardi

L’area verde è stata anche curata dagli Amici di Villa Leopardi che, tra i primi a Roma, hanno puntato sull’ausilio delle coccinelle per contrastare i parassiti dei pini.  “Spesso, come oggi, si vedono da una  parte beni comuni abbandonati, beni di grande valore e potenzialità, come Villa Leopardi, inutilizzati e lasciati all'abbandono da parte dell'amministrazione comunale; dall'altra parte, invece, si vede il vero tesoro di cui dispone Roma: la partecipazione attiva di tanti comitati e associazioni di cittadini che si prendono cura dei beni comuni”. Una sorta di “chiaroscuro” che vede contrapporre all’inerzia dell’amministrazione, l’attivismo dei cittadini “che svolgono una vera e propria supplenza e concorrono alla cura ed al rilancio della città”.

Cittadini ed amministrazione

Il lavoro dei cittadini può però diventare anche un’occasione di stimolo per l’amministrazione interessata a migliorare il decoro del territorio. Commentando l’attivismo dell’associazione Amici di Villa Leopardi, il suo presidente ha infatti dichiarato che “ora l'ufficio Giardini viene qui e ci chiede come possiamo insieme ragionare sul verde di Viale Libia". Bene quindi l’attivismo, ma da solo non basta. Anche perché , ha rimarcato la minisindaca Francesca Del Bello “Roma Capitale in questi anni non ha sviluppato una progettualità che bisogna invece rimettere in campo”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Leopardi, Gualtieri incontra i cittadini: “Il vero tesoro di Roma è la partecipazione”

RomaToday è in caricamento