rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Politica

Pochi vigili per periferie e lungomare? Il Campidoglio smentisce: "Polemica stucchevole"

L'assessore al personale Andrea Catarci risponde alle critiche arrivate per i pochi vigili destinati fuori dal centro cittadino: "Assegnazioni solo al termine della formazione e poi mancano ancora 50 unità all'appello"

Quanti sono i vigili neo assunti destinati ai vari gruppi di polizia locale? Le cifre finora diffuse restituiscono una distribuzione tutt’altro che omogenea, con soli 3 agenti, tra gli 805 assunti, destinati al X gruppo Mare e 13 al gruppo Torri, il territorio di quartieri come Tor Bella Monaca, Torre Angela e Torre Maura. 

La scelta aveva fatto balzare dalla sedia i minisindaci dei municipi di periferia ed anche alcuni rappresentanti dell’opposizione. Anche perché, come ricordato dal consigliere Andrea Bozzi (Azione) “con soli 3 vigili non si riesce neppure a coprire un turno in più”.

Esternazioni giudicate strumentali

Per il presidente della commissione mobilità Giovanni Zannola le critiche incassate sono derubricabili nella categoria delle “esternazioni del tutto strumentali” perché “le procedure per l’assegnazione dei nuovi agenti presso i 19 gruppi municipali sono tutt’ora in corso” ed il comandante De Sclavis con lo staff dirigenziale sta lavorando affinché la distribuzione avvenga secondo criteri di equità”. Stessa linea si rintraccia nella riposta dell’assessore al personale Andrea Catarci a cui, Romatoday, si è rivolta per avere contezza sul futuro dei vigili neo assunti.

Una decisione da prendere per fine luglio

“Le assegnazioni verranno fatte dal Comando di PL a conclusione del periodo di formazione e cioè a fine luglio, valutando lo stato attuale del personale nei 19 gruppi rispetto alla quotidianità, nonché le incombenze aggiuntive legate al giubileo e ai cantieri Pnrr, con l'obiettivo prioritario di migliorare il presidio del territorio” ha spiegato Andrea Catarci. Niente di definitivo quindi. Anche perché “mancano ancora all'appello 50 unità per arrivare a 800, in quanto le persone che non hanno firmato devono essere sostituite con quelle nei posti successivi nella graduatoria, a cui è stata richiesta la documentazione medica necessaria”. 

Come il presidente della commissione mobilità del Campidoglio, anche l’assessore al personale smentisce il carattere definitivo delle assegnazioni fatte. “La polemica – ha incalzato Catarci - è davvero stucchevole visto che non è stata presa alcuna decisione sulle destinazioni: probabilmente qualcuno ha voluto scambiare le volontà espresse dai neoassunti o qualche ipotesi provvisoria lavoro per assegnazioni del Comando, così – ha aggiunto – tanto per dire qualcosa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pochi vigili per periferie e lungomare? Il Campidoglio smentisce: "Polemica stucchevole"

RomaToday è in caricamento