Vigili del fuoco positivi o in isolamento, la pandemia si abbatte sulle emergenze: "Siamo in sofferenza"

Sono 160 circa i vigili del fuoco del comando di Roma costretti all'assenza, la denuncia del sindacato autonomo Conapo sulla cronica carenza di personale: "Bisogna potenziare pianta organica"

L’emergenza Coronavirus si abbatte sui Vigili del Fuoco. Sono circa 160 quelli in servizio a Roma e provincia costretti all’assenza perchè risultati positivi al Covid-19 o in isolamento fiduciario: una mancanza di unità che si aggiunge alla cronica carenza di personale da anni denunciata da lavoratori e sindacati. 

La pandemia da Coronavirus si abbatte sui vigili del fuoco

La pandemia mette così a dura prova anche i Vigili del Fuoco. “Siamo in estrema sofferenza” - spiega a RomaToday Rossano Riglioni, segretario regionale Lazio Conapo. Le squadre lavorano su quattro turni da dodici ore ma la coperta è corta: “Tra malattia ordinaria, infortuni, positivi al Covid e colleghi in quarantena l’assenza è di quasi cinquanta persone a turno”. Troppo pochi considerando gli interventi per chiamate d’emergenza, il presidio al porto di Civitavecchia o negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino. 

Questo comporta che alcuni distaccamenti vengono declassati: sulle aps, le autopomba a serbatoio, vanno solo tre vigili del fuoco invece di cinque. “Non si può affrontare a dovere le emergenze se gli organici sono tarati per gli interventi ordinari, anzi se continua così si rischia di chiudere intere sedi” - tuona Angelo Sante Mogavero, segretario provinciale Conapo di Roma

Pochi vigili del fuoco per Roma e provincia: "Il Ministero intervenga"

Così il sindacato autonomo dei vigili del fuoco torna a chiedere più personale per Roma e provincia: l’attuale organico ammonta a 1400 unità, “mentre per essere efficienti ne servirebbero almeno 2500”. 

“Il ministero dell’ interno e il comando di Roma - conclude Mogavero - autorizzino nell’immediato rientri di personale in straordinario quale misura tampone per coprire le assenze di personale causate dalla pandemia ma per il futuro il Dipartimento dei Vigili del Fuoco rifletta sui numeri e prenda atto che è doveroso potenziare la pianta organica dei Vigili del Fuoco di Roma”.

Serviebbero sia personale che mezzi: l’interno del Grande Raccordo Anulare da tempo può contare solamente su due autoscale “con la sicurezza dei cittadini e degli stessi lavoratori a rischio”. A Roma poi, sottolinea Riglioni, "mancano anche 204 autisti"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento