Politica

Vigili del fuoco, Foschi (Pd): "Mancano uomini e mezzi"

Il consigliere Pd, Enzo Foschi, denuncia le condizioni dei Vigili del fuoco che mancano di uomini e mezzi "e non garantiscono più il servzio antincendio nelle stazioni metro"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"I Vigili del Fuoco di Roma e Provincia sono ridotti ai minimi termini per uomini e mezzi e non garantiscono più il servzio antincendio nelle stazioni centrali della Metro di Roma. Da un mese e mezzo il Comune ha disdetto la convenzione che durava da 10 anni e che prevedeva la presenza di un presidio formato da due uomini, nelle dieci stazioni principali della rete". Lo afferma il consigliere Pd Enzo Foschi.

"Al loro posto ci sono postazioni della Protezione civile, cioè volontari, che nonostante la grande professionalità, non credo garantiscano la stessa sicurezza. La denuncia che hanno fatto questa mattina Cgil-Cisl e Uil sullo stato in cui versa un servizio essenziale per la città e della provincia, è desolante e preoccupante. Ma la denuncia dà conto anche del fatto gravissimo e da irresponsabili della estromissione dei pompieri dalla vigilanza antincendio nella Metro di Roma".

"Credo che il Sindaco Alemanno, visto che parla straparla di sicurezza, farebbe bene a intervenire subito presso i vertici della Metro per far tornare i "pompieri" a presidiare le stazioni. Sulla sicurezza della rete di mobilità più importante e delicata di Roma non si può scherzare, né fare finta di niente".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del fuoco, Foschi (Pd): "Mancano uomini e mezzi"

RomaToday è in caricamento