Politica

Vigili-Campidoglio, c'è l'accordo: 600 assunti entro il 2011, 200 entro il 2009

Un lungo incontro risolve lo stato d'agitazione proclamato dai sindacati di categoria. Dieci i milioni stanziati per i prossimi tre anni. Non mancano le critiche. Onorato, Udc: “Le assunzioni non coprono i pensionamenti”

Ci sono volute due ore di trattative ieri per risolvere lo stato d'agitazione dei vigili urbani della Capitale. Il Campidoglio alla fine ha dovuto arrendersi, firmando un protocollo che sana una situazione diventata ormai critica. Un'intesa importante che dovrebbe risolvere almeno in parte le gravi carenze della polizia municipale romana.

ASSUNZIONI E PRECARI

I 600 idonei al concorso dei vigili urbani saranno assunti entro il 2011. Duecento le assunzioni entro il 2009. E per arrivare alla quota di 8350 vigili il sindaco Alemanno ha promesso un nuovo concorso. Il primo cittadino ha inoltre ribadito l'impegno del Campidoglio ad ottenere una modifica della normativa per poter stabilizzare i precari. L'amministrazione garantirà la stabilizzazione entro la data di scadenza dell'attuale contratto garantendo in ogni caso la continuità del rapporto lavorativo.

Soddisfatti i sindacati. Critico invece il capogruppo dell'Udc al Comune di Roma, Alessandro Onorato: “Le assunzioni non coprono i pensionamenti e soprattutto il Sindaco preferisce finanziare le agenzie di vigilanza privata per il controllo dei campi rom, piuttosto che dare soldi alla nostra polizia municipale. Tutto questo è assurdo e decisamente fuori luogo”.

FINANZIAMENTI

Dieci i imilioni di euro messi sul piatto da Comune per i prossimi tre anni. Un milione di euro sarà destinato per il rinnovo della dotazione informatica. Tre i milioni per il rinnovamento della rete informatica, il potenziamento dei collegamenti a banda larga e il progetto della rete radio della Polizia Municipale. Un milione e trecento mila euro per la spesa corrente del 2009 destinati a spese di funzionamento del corpo comprese quelle delle visite mediche, la formazione del personale armato e i primi interventi di messa in sicurezza delle sedi dei gruppi municipali.

Dall’assestamento di bilancio 2009 verranno inoltre destinati circa 1,5 milioni di euro per l’armamento, i beni strumentali, gli automezzi e motoveicoli del corpo. Questo stanziamento verrà riproposto anche nel 2010 e nel 2011.

I COMMENTI
L’assessore alle Risorse umane, Enrico Cavallari è soddisfatto: “La Giunta Alemanno segna un ulteriore passo in avanti in tema di sicurezza. Dopo l’impegno per l’armamento, il Campidoglio dimostra che la sicurezza della città è una priorità di questo mandato: siamo certi che le nuove forze in campo renderanno i cittadini maggiormente sicuri”.

Il segretario generale aggiunto del Sulpm, Alessandro Marchetti è soddisfatto: “Apprezziamo gli  sforzi fatti dal sindaco. Per chiudere il cerchio occorre che il Governo vari la riforma della Polizia Locale e consenta la stabilizzazione dei precari anche in considerazione che la metà del nostro lavoro serve per dare risposte alle esigenze della Capitale”. Soddisfazione anche da parte del segretario provinciale della Uil-Fpl, Daniele Ilari: “Siamo contenti per gli obiettivi raggiunti, entro il 2001, i 600 vigili, saranno tutti assunti”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili-Campidoglio, c'è l'accordo: 600 assunti entro il 2011, 200 entro il 2009

RomaToday è in caricamento