Mercoledì, 12 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ambulanti, l'aula vota contro Virginia Raggi e i fedelissimi scatenano la bagarre. Il video

L'occupazione dello scranno del presidente De Vito, il tentativo di Pacetti di proclamare l'aula occupata, il malore dell'ex capogruppo Ferrara: ecco come quel che resta della maggioranza m5s ha provato a bloccare la votazione della mozione per gli ambulanti presentata dal presidente Marcello De Vito (m5s)

L'occupazione dello scranno del presidente De Vito, il tentativo di Pacetti di proclamare l'aula occupata, il malore dell'ex capogruppo Ferrara (dal minuto 7): ecco come quel che resta della maggioranza m5s ha provato a bloccare la votazione della mozione per gli ambulanti presentata dallo stesso De Vito.

LA NOTIZIA COMPLETA

Cosa è successo

L'aula, dopo aver approvato il nuovo regolamento del verde (in seconda convocazione per le diverse cadute del numero legale, ieri) ha affrontato, e votato, la mozione di De Vito che chiedeva alla sindaca Raggi, "di applicare il decreto Rilancio in materia di concessioni di posteggio per l'esercizio del commercio su aree pubbliche". Un atto che, se approvato, avrebbe sconfessato la recente svolta targata Raggi sugli ambulanti, le cui licenze non sono state prorogate a seguito della richiesta di un parere all'Antitrust. Il documento recava le firme di Marcello De Vito, Andrea De Priamo, Stefano Fassina, Giulio Pelonzi, Svetlana Celli, Davide Bordoni e Maria Agnese Catini. "Il mio atto- aveva spiegato ieri proprio il primo firmatario, il presidente dell'Assemblea, Marcello De Vito- chiede all'Aula di riconoscere solo una legge italiana applicando quindi la direttiva Bolkestein fino al 2032. Un'occasione per ribadire ulteriormente la mia vicinanza all'intera categoria dei commercianti". 

Per impedire il voto il presidente del gruppo del M5s, Giuliano Pacetti, e il consigliere Paolo Ferrara, hanno occupato la postazione di De Vito annunciando l'occupazione dell'aula. De Vito ha tentato più volte di riprendere il controllo della situazione, tra urla e molta tensione. Sono volate parole grosse: Pacetti e lo stesso De Vito si sono sfiorati ripetutamente mentre il primo lo intimava a non toccarlo. Il capogruppo di Fdi, Andrea De Priamo, ha chiesto l'intervento dei vigili. Ferrara avrebbe avvertito un malore mentre lo stesso Pacetti, poi escluso dall'aula, si è rivolto in questi termini a De Vito che, intanto, aveva fatto procedere il segretario d'aula alla votazione nominale della mozione: "Non ti fai schifo da solo?". 
 

Si parla di

Video popolari

Ambulanti, l'aula vota contro Virginia Raggi e i fedelissimi scatenano la bagarre. Il video

RomaToday è in caricamento